Gallipoli

Servizio di raccolta dei rifiuti. Nuova proroga del Comune alla Navita

La giunta comunale del sindaco Errico ha disposto di proseguire nell'affidamento del servizio d'igiene urbana alla ditta Navita srl di Modugno sino al completamento dell'iter per il nuovo appalto dell'Aro11 e l'individuazione del nuovo gestore

I mezzi della società di raccolta dei rifiuti

GALLIPOLI - Sarà ancora la Navita srl ad occuparsi per i prossimi mesi del servizio d’igiene ambientale e della raccolta dei rifiuti urbani nella città bella. E il tutto sino a quando non sarà completato l’iter di approvazione del nuovo progetto del servizio d’igiene, spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati e servizi annessi predisposto per l’Aro 11 e non si procederà all’affidamento del relativo appalto al nuovo gestore unico. E’ quanto ha disposto in questi giorni la giunta comunale di Palazzo Balsamo approvando di fatto la proroga dell’affidamento diretto del servizio alla ditta Navita srl di Modugno, individuata dall’amministrazione comunale del sindaco Francesco Errico all’inizio del 2013 per sostituire temporaneamente la vecchia ditta.

Ovvero in sostituzione del consorzio Seta Eu per il quale, dopo un ulteriore affidamento in proroga, era stata disposta la revoca del contratto per mancanza dei requisiti e per una serie di inadempienze contestate dal Comune, e dopo anni di battaglie giudiziarie e di controversi lodi arbitrali (l’ultimo favorevole al Comune è stato impugnato dalla vecchia ditta con una richiesta alla Corte d’Appello).   Messo alle spalle il capitolo Seta e in attesa dell’allora costituzione dell’Ambito di raccolta ottimale 11 (di cui il Comune di Gallipoli è capofila e che comprende anche le municipalità di Alliste, Taviano, Racale e Melissano), il sindaco Errico dispose con apposita ordinanza di affidare alla Navita srl il compito di dare continuità al servizio d’igiene ambientale.

E quindi di garantire la raccolta, il trasporto e smaltimento degli rsu, nonché la raccolta differenziata, ai patti ed alle condizioni e secondo le modalità tutte indicate nei contratti e nel capitolato d'appalto che fino ad allora avevano regolato il servizio affidato alla Seta Eu. Il tutto nel rispetto delle direttive e disposizioni impartite dall'ufficio tecnico comunale (il relativo contratto è stato stipulato il 28 agosto del 2013) e sino al subentro del nuovo gestore a seguito della procedura concorsuale che sarà avviata dall'Aro 11.

Attualmente la bozza del nuovo “Progetto del servizio d'igiene urbana di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati e servizi annessi” messo a punto dalla società Ambiente Italia srl di Milano per conto dell’Aro11 è al vaglio dei vari Consigli dei comuni d’ambito su diposizione del commissario ad acta, Roberto Polieri, che attende osservazioni in merito (aveva anche disposto un primo termine ai Comuni fissato al 20 gennaio scorso, poi evidentemente prorogato) per dare poi l’avvio definitivo alla procedura di gara. Progetto del gestore unico dei rifiuti che ha già visto il dissenso di alcune municipalità dell’Aro 11, primo tra tutti il Comune di Alliste, che temono un incremento dei costi del servizio e relative ripercussioni economiche sui cittadini, e per questo premono per una rideterminazione degli Ambiti di raccolta ottimale, staccandosi principalmente da Gallipoli. Si vedrà.        

L’assise comunale di Gallipoli intanto, nella seduta del 30 gennaio scorso, ha deciso un ulteriore approfondimento della questione e rinviato il punto all’ordine del giorno. La bozza del progetto è tornata quindi all’esame delle commissioni consiliari e dei gruppi politici. E all’inizio di marzo dovrebbe tornare anche all’esame del Consiglio comunale. Nell’attesa la giunta comunale ha fornito gli indirizzi per l’espletamento del servizio per l’anno in corso, concedendo di fatto la proroga e  dando atto che la Navita srl garantirà il servizio d’igiene urbana della città sino al subentro del nuovo gestore da individuare da parte dell'Aro11 con gara di evidenza pubblica.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio di raccolta dei rifiuti. Nuova proroga del Comune alla Navita

LeccePrima è in caricamento