Gallipoli

Discoteche al setaccio: lavoro nero e il 70 per cento non emette scontrini

I militari della guardia di finanza hanno eseguito, tra venerdì e sabato, alcuni controlli nei principali locali della movida. Su 138 verifiche fiscali, 97 infrazioni. Scoperti anche 15 lavoratori senza regolare contratto

Uno dei mezzi delle fiamme gialle, utilizzato durante i controlli

LECCE  - Le discoteche della provincia sono state passate al setaccio, nel corso delle serate di venerdì e del primo sabato di agosto, da parte degli uomini della guardia di finanza. Sono 97 gli scontrini fiscali non emessi e 15 i lavoratori privi di regolare contratto, scoperti durante i controlli.

I militari dei reparti della fiamme gialle hanno sottoposto a verifica sia i  locali, sia  le numerose aree nelle quali erano state organizzate serate a base di musica e ballo. Nello specifico, sono stati effettuati 138 controlli per accertare l’avvenuto rilascio dello scontrino fiscale, riscontrando una  percentuale di irregolarità che si attesta intorno al 70 per cento. Ancora più rilevante il dato relativo alla sola giornata di venerdì: a fronte di 62 verifiche eseguite, sono state riscontrate 52 violazioni, con un tasso pari al 54 per cento. Nella vigilia del week-end, inoltre, i militari hanno individuato 8 dipendenti in nero, in una rinomata discoteca di Gallipoli.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche al setaccio: lavoro nero e il 70 per cento non emette scontrini

LeccePrima è in caricamento