Gallipoli

Roncole, colli di bottiglia e ubriachi: una Pasquetta di follia

Controlli a tappeto sulle strade di mezzo Salento. A Gallipoli denunciati due tarantini che avrebbero provato a farsi giustizia contro alcuni buttafuori. Un 52enne fermato tre le auto in coda con il pericoloso attrezzo

LECCE - Impressionante il bollettino redatto a margine di una Pasquetta turbolenta sia dal punto di vista metereologico che dell'ordine pubblico. I serrati i controlli dei carabinieri, in divisa e in borghese, effettuati in prossimità dei locali maggiormente presi d'assalto e delle strade più trafficate da turisti e gitanti hanno portato al ritiro di decine di patenti, al sequestro di sostanze stupefacenti, al controllo di centinaia di persone e ad una messe di denunce. In alcuni casi, il tempestivo intervento dei  militari ha evitato che la situazione precipitasse.

Nel territorio di competenza della compagnia di Gallipoli - hanno operato 10 pattuglie e 23 carabinieri del nucelo operativo e radiomobile e delle stazioni del territorio - sono state 17 le persone denunciate, 9 i deferimenti per guida in stato di ebbrezza, 5 i veicoli sequestrati, 11 i giovani assuntori (la maggior parte turisti e tra i 18 e i 31 anni) segnalati all'autorità amministrativa. Di 299 persone controllate, ne sono state identificate 212. Significativo il fatto che una buona parte provenissero da fuori provincia e da altre regioni (Marche, Calabria, Campania).  Il "record" per quanto riguarda il tasso alcolemico è di una ragazza di Manduria, trovata con 2,7 grammi per litro di sangue, seguita da un giovane di Mesagne che si è "fermato" a 1,88. 

Quattro tarantini, tra i 18 e i 20 anni, sono stati fermati nei pressi di un noto locale gallipolino e trovati in possesso di circa 10 grammi suddivisi in una ventina di dosi. Uno del gruppo, per evitare di essere identificato, ha provato a darsi alla fuga tra le vicine dune, ma il suo tentativo è durato pochi secondi. Sempre tarantini sono i due 25enni  denunciati per tentata violenza privata e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere: allontantati da un locale della "città bella" perché avevano creato dei problemi, i due, armati di collo di bottiglia, hanno cercato di farsi giustizia   cercando un regolamento di conti con gli addetti alla sicurezza. L'intervento dei carabinieri in borghese ha scongiurato il regolamento dei conti.  

Sul lungomare un 52enne è stato invece fermato mentre passeggiava, risalendo una coda di auto con in mano una roncola dopo aver abbandonato il proprio mezzo. Ai carabinieri che lo hanno bloccato ha dichiarato di voler raggiungere alcuni suoi amici per scherzare con loro. Inevitabile il sequestro dell'attrezzo e la denuncia per possesso ingiustificato di oggetto atto a offendere. A Galatone un 28enne del posto è stato denunciato per detenzione a fini di spaccio di 17 grammi di marijuana suddivisi in 7 dosi.

La compagnia di Maglie ha denunciato due giovani donne, A.C.D. L. di 20 anni,  G.R. di 16, fermate nei pressi del cimitero di Corigliano d'Otranto e trovate in possesso di due involucri con 40 grammi di marijuana. Un 42enne di Uggiano la Chiesa  è stato deferito all'autorità giudiziara perché avrebbe minacciato con un coltello, poi sequestrato, il suo ex datore di lavoro, un 45enne di Casarano. Nell'ambito dei controlli sono state rilevate una decina di infrazioni al Codice della strada per guida in stato di ebbrezza ed altrettanto per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Sono stati infatti recuperati 2 grammi di cocaina, 0.2 di eroina e 1 di hashish. Infine sono state avanzate 5 richieste di applicazione del foglio di via in diversi comuni della zona di competenza.

I militari della compagnia di Casarano hanno deferito P.F.M, di 23 anni, perchè trovato alla guida con un tasso alcolemico superiore al consentito e M.M.R. del 1993, S.A. ed F.G. del 1991 per guida in stato di alterazione psicofisica corredata all'assunzione di sostenze stupefacente e rifiuto dell'accertamento. Nella circostanza è stata sequestrata una modica quantità di marijuana. A Matino e Casarano sono stati denunciati due giovani in quanto trovati rispettivamente in possesso di un motorino e di alcuni complementi d’arredo (per un importo di circa tremila euro) provento di un precedente furto e poi restituiti ai legittimi proprietari. Ad Ugento denunciato D.D. perché trovato più volte con addosso un coltello a serramanico e attrezzi atti allo scasso di cui non ha giustificato la legittima detenzione. In totale, nei comuni di Casarano, Collepasso, Parabita, Racale, Ruffano e Supersano, Ugento, Melissano, Taurisano, Alliste, Matino e Parabita sono state fermati 163 mezzi, controllate 204 persone, elevate 28 contravvenzioni, sequestrati 4 veicoli, ritirate 4 patenti, controllati 5 locali pubblici.

Assai intensa anche l'attività dei carabinieri della compagnia di Tricase: 190 i veicoli controllati, 227 le persone identificate, 70 le multe, 9 le segnalazioni per possesso di sostanze stupefacenti e 9 le denunce per guida in stato di ebbrezza a carico di N.E., 27enne di Corsano, Z.G., 44enne di Spongano, C.A., 41enne di Tricase, C.M., 45enne di Lecce, R.G., 24enne di Tricase, D.G., 45 di Acquarica del Capo, P.S., 30enne da Andrano, E.C., 34enne di Tricase, M.A., 25enne di Tricase, poiché si erano messi alla guida degli autoveicoli con un tasso alcolimetrico che eccedeva i 0,8 gr/l. A tutti questi conducenti è stata ritirata la patente. Segnalati, sempre all’autorità amministrativa, 16 giovani trovati in possesso, a scopo non terapeutico, di sostanze stupefacenti, nello specifico marijuana ed hashish. R.S., 16enne, L.S., 15enne, S.L., 21enne, M.L., 22enne, V.P., 22enne, C.C. 27enne, B.S., 21enne, D.M., 21enne, G.E. 17enne, B.M. 16enne, D.M. 38enne, M.G. 18enne, L.A. 17enne, S.C. 19enne, Z.M., 48enne, M.H. 34enne, tutti della zona. In totale sono stati 11.70 i grammi di marijuana e i 6.20 quelli di hashish sequestrati assieme a circa cento semi della stessa sostanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roncole, colli di bottiglia e ubriachi: una Pasquetta di follia

LeccePrima è in caricamento