Notizie da Gallipoli

Coppa Italia, Gallipoli rimonta e passa sul Catanzaro

Avvio piuttosto deludente, con le due squadre già con la testa al campionato. Passano gli ospiti, ma Merini e Morello raddrizzando la gara e regalano la vittoria agli jonici

VINCENZO BARBA-gallipoli-3
Gallipoli all'ultima emozione. Mister Bonetti manda in campo una formazione largamente rimaneggiata per la seconda gara della fase a gironi della Coppa Italia di serie C contro il Catanzaro. In porta confermato Rossi, la linea difensiva a quattro vede schierati Enow a destra e Mele a sinistra, con Paschetta e Lo Monaco centrali. A centrocampo Greco e il Beretti De Prezzo accanto a Minadeo nell'inedità versione mediano supportati da Morello e De Miceli in fase di non possesso per un modulo che di fatto è un 4-3-3 con Merini a fare da perno centrale.

L'avvio è piuttosto deludente, con le due squadre che sembrano avere la testa alla prima di campionato: diversi gli errori da una parte e dall'altra, soprattutto per il Gallipoli che cerca insistentemente il lancio lungo. Il primo pericolo è targato Catanzaro, con il cross di Frisenda che attraversa tutto lo specchio di porta e termina sul fondo. L'unica cosa degna di nota è un fallaccio di Sarli su Minadeo che accenna una reazione, ma per fortuna finisce lì.

Gli ospiti fanno girar meglio palla, e per vedere le prime conclusioni dei padroni di casa bisogna attendere la mezz'ora, prima con una punizione alta di Mele e poi con il siluro dai trenta metri di Minadeo che non sortisce effetti. La ripresa inizia con Casalino per Lo Monaco e Suriano per De Prezzo, il Gallipoli sembra spingere ma sul più bello arriva la doccia fredda: è Frisenda ad ammutolire l'Antonio Bianco con uno splendido pallonetto dai trentacinque metri che non dà scampo a Rossi fuori posizione e sfortunato a scivolare nel tentativo di rincorrere la sfera. Il Gallipoli prova a reagire ma è il nuovo entrato nelle file calabresi Scuteri a segnalarsi per intraprendenza. Passano dieci minuti e finalmente la squadra di Bonetti trova il pari con Matteo Merini, bravissimo a tagliare la retroguardia avversaria e a battere con freddezza di esterno destro Mancinelli in uscita.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gara sembra addormentarsi e non si vivono grandi emozioni fatte salve le accelerazioni di Di Miceli, tra i migliori in campo. Anche Bonetti dà segno di accontentarsi, inserendo Antonioli per Merini e passando al 4-4-2 con i due esterni di centrocampo Suriano ed Enow che sono due difensori ma succede quello che non t'aspetti: Minadeo spizzica una palla lunga verso l'area di rigore, i difensori calabri indugiano e Morello ci mette il destro, per la zampata che vale il 2 a 1 per gli jonici. L'Antonio Bianco in delirio saluta i suoi beniamini, con un pensiero a domenica quando sarà campionato contro una squadra solida come la Massese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento