Notizie da Gallipoli

Crisi a Gallipoli, Barba e i 5 Stelle in aperta polemica con Errico

"Molto probabilmente, e questo mi dispiace non poco, il primo cittadino non sa dove la moralità sia di casa". L'affondo è di Vincenzo Barba. Mentre il MeetUp esulta: "Meglio tardi che mai, incontreremo presto il commissario"

GALLIPOLI - “In tutte le cose della vita c’è sempre un inizio e c’è sempre una fine. L’importante è che la fine sia vissuta a testa alta. Invece sembra a noi e sembra a tutti i gallipolini e salentini che il sindaco stia giocando, mancando così di rispetto alla cittadinanza in toto”. Così commenta Vincenzo Barba le dimissioni di Errico. 

“Molto probabilmente, e questo mi dispiace non poco, il primo cittadino non sa dove la moralità sia di casa. Ci saremmo aspettati non oggi ma circa quindici giorni orsono il lancio della spugna come chiunque al suo posto avrebbe certamente fatto consapevolmente, guardandosi allo specchio e rendendosi conto della sua totale mancanza di capacità manageriale – prosegue - di attitudini dirigenziali, di amore per Gallipoli e del totale mancato appoggio dei suoi commensali, politicamente parlando”.

“A nulla penso e ci auguriamo debbano e possano servire i fantomatici appoggi da gente che nulla aveva a che fare con la maggioranza uscita vincitrice alle urne e che per meri motivi strumentali, lontani mille miglia dal bene della città, hanno tentato, sin troppo, a dire il vero, di supportare un malato, un’ amministrazione comunale, una compagine amministrativa ormai in sala di rianimazione da sempre”.

“‘Oltre con Fitto auspica che il sindaco non ritiri le dimissioni; Gallipoli ha bisogno, come ho detto in più di una circostanza con coerenza, di ridare la parola ai cittadini, per scegliere da chi vogliono essere governati, ovviamente da qualcuno che abbia veramente a cuore le sorti della Città Bella”, conclude Barba.

“Apprendiamo che il sindaco Errico ha finalmente ufficializzato le sue dimissioni. Lo avevamo chiesto da tempo, meglio tardi che mai. Contiamo di poter incontrare il commissario straordinario, non appena sarà nominato, per poter discutere su tematiche importanti che questa amministrazione non ha mai avuto la volontà e la capacità di affrontare, come la questione del degrado urbano ed il ripristino del decoro del paese, la sicurezza, l'emergenza abitativa, la raccolta dei rifiuti, parchi abbandonati”. Così il Meetup MoVimento Cinque Stelle Gallipoli.

“E' fondamentale che i gallipolini si riapproprino della propria città – proseguono - e del senso di comunità, poichè tra pochi mesi molto probabilmente saranno chiamati a scegliere se condannare Gallipoli, nuovamente, al declino, scegliendo i soliti volponi della politica secondo logiche clientelari e parentali, o finalmente avere il coraggio di cambiare, scegliendo cittadini onesti che lavoreranno per il bene della collettività e della rinascita di questa meravigliosa cittadina”.

“Apprendiamo delle dimissioni del Sindaco Francesco Errico. Questo è il triste epilogo di una situazione che ormai era degenerata e che non avrebbe prodotto risultati positivi per la nostra Gallipoli”, dice il segretario provinciale del Pd, Salvatore Piconese.

“Il nostro rammarico è che in troppi sono restati muti di fronte alla proposta del PD di creare le condizioni per il ripristino di una maggioranza di centro-sinistra e per la composizione di una Giunta di alto profilo tecnico: condizioni queste che avrebbero permesso un rilancio dell’attività amministrativa e la realizzazione dei tanti progetti importanti per Gallipoli che il Pd, attraverso i suoi consiglieri e le sue rappresentanze regionali, era riuscito a portare a conclusione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Speriamo che la gestione commissariale possa portare ad una riflessione profonda da parte di tutti: eletti ed elettori. Una lezione dovremmo averla imparata che la frammentazione e l’individualismo non producono effetti positivi e che l’impegno prioritario è di riportare al voto e all’impegno politico tutte quelle persone sane e oneste che nelle ultime consultazioni elettorali hanno preferito rimanere in silenzio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento