Notizie da Gallipoli

Addosso la droga, ma zero documenti: per lui la denuncia e l’espulsione dall’Italia

Un 27enne del Gambia è stato fermato dai poliziotti del commissariato di Gallipoli. In tasca dosi di cocaina, hashish e marijuana

Il materiale sequestrato dalla polizia di Gallipoli.

GALLIPOLI – Un cittadino gambiano denunciato per spaccio di droga: espulso perché irregolare. Gli agenti del commissariato di Gallipoli, nella tarda serata di ieri, hanno fermato e controllato un’auto che sostava in una zona notoriamente conosciuta per lo spaccio di droga. All’interno dell’abitacolo vi erano due giovani, di cui uno che ha insospettito subito i poliziotti a causa del suo atteggiamento. Infatti, da un controllo più approfondito e da una perquisizione personale è giunta la conferma.

Il 27enne del Gambia, con precedenti di polizia per reati connessi agli stupefacenti,  aveva addosso circa 3 grammi di cocaina, oltre 4 di hashish, circa 8 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi confezionate con  cellophane trasparente pronte per il commercio, oltre a 130 euro in contanti. Dai successivi accertamenti svolti anche da personale della Divisione immigrazione della questura di Lecce è emerso che lo straniero, senza fissa dimora in Italia e senza alcuna attività lavorativa, era privo di documenti di riconoscimento, con permesso di soggiorno scaduto nel 2016 e mai  rinnovato.

Inoltre, nel passato del giovane, una precedente istanza di riconoscimento di protezione internazionale presentata nel 2014, rigettata nello stesso anno dalla Commissione per il riconoscimento della protezione internazionale di Bari, verso la quale lo straniero aveva anche proposto ricorso al Tribunale di Bari che, nel 2016, lo ha nuovamente respinto. Tutta la droga ed il denaro contante sono stati sequestrati e l’uomo, che è stato denunciato per detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, è stato espulso dal territorio nazionale con provvedimento di allontanamento emesso dal questore di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento