Notizie da Gallipoli

Depositata in Comune un'istanza per l'installazione sul territorio gallipolino degli eco-compattatori

Aspettando l’avvio della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale, che dovrebbe partire con l'affidamento dei servizi di raccolta alla ditta risultata vincitrice nell'apposito bando di gara, L’associazione Gallipoli Attiva, tramite il suo Presidente Massimo Potenza, propone come ulteriore incentivo utile ad alzare la percentuale di raccolta differenziata che ogni Comune è tenuto a rispettare, l’installazione di eco-compattatori (Mangia Rifiuti) sul nostro territorio.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

L’Associazione Gallipoli Attiva ha protocollato un'istanza all'amministrazione comunale richiedendo l’installazione sul territorio di Gallipoli degli eco-compattatori. Aspettando l’avvio della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale, che dovrebbe partire con l'affidamento dei servizi di raccolta alla ditta risultata vincitrice nell'apposito bando di gara, L’associazione Gallipoli Attiva, tramite il suo Presidente Massimo Potenza, propone come ulteriore incentivo utile ad alzare la percentuale di raccolta differenziata che ogni Comune è tenuto a rispettare, l’installazione di eco-compattatori (Mangia Rifiuti) sul nostro territorio.

L’eco-compattatore è una realtà mondiale e da qualche anno ha preso piede in molte città europee e anche in diversi Comuni italiani con evidenti e concreti riscontri positivi: si tratta di contenitori automatici, collocabili ovunque e di dimensioni contenute, che differenziano e comprimono i volumi del materiale conferito da 5 a 20 volte; sono inoltre macchine che, in cambio del rifiuto conferito, possono erogare buoni sconto o buoni spesa da spendere presso attività commerciali locali convenzionate. Gli eco-compattatori permettono quindi di trasformare i rifiuti da problema a risorsa.

L’idea di base è quella di permettere al cittadino, ad integrazione del sistema di raccolta differenziata, di poter conferire negli eco-point, dislocati nel territorio comunale, bottiglie di plastica e vetro, lattine di alluminio, ricevendo in cambio l’emissione di uno scontrino pari ad un tot di centesimi per ogni singolo pezzo, da spendere presso attività commerciali locali convenzionate, facendo in modo che anche le attività commerciali convenzionate abbiano ritorni economici realizzabili attraverso la fidelizzazione della clientela; soprattutto in un momento di forte crisi economica come quello in cui ci troviamo a vivere.

Gli eco-compattatori rappresentano comunque anche una soluzione alternativa per risolvere alcune problematiche relative alla sicurezza e al decoro urbano; si pensi, ad esempio, al problema delle bottiglie di vetro abbandonate di notte nei vicoli o nelle piazze della nostra città, soprattutto nel periodo estivo o in occasione di eventi. Se venissero installati gli eco-compattatori, i cittadini sarebbero incentivati a conferire il rifiuto nell’impianto in vista del voucher e ciò porterebbe ad una diminuzione dell’abbandono di bottiglie, lattine o altri rifiuti in vicoli, piazze e giardini, ad un miglioramento del decoro urbano, della pulizia e della sicurezza.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento