menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rustico del parco di via Firenze nel mirino dei vandali

Il rustico del parco di via Firenze nel mirino dei vandali

Doppio danneggiamento nel chiosco del parco. Inseguiti e bloccati dai vigili

Identificati dalla polizia locale quattro giovani che hanno ripetutamente sfondato il varco di accesso del rustico abbandonato del parco di via Firenze. Al vaglio la posizione di una quinta persona

GALLIPOLI - Dall’azione repressiva contro l’abbandono dei rifiuti nelle strade e lungo le riviere del borgo antico agli interventi contro gli autori di danneggiamenti e atti di vandalismo nei luoghi pubblici e in particolare nella zona del parco di via Firenze. I controlli, in tale direzione, sono stati potenziati da parte del comando della polizia locale di Gallipoli, sotto la direzione del nuovo comandante Alessandro Leone e su input anche dell'assessore Paola Scialpi.   

Gli agenti sono dovuti intervenire nelle ultime ore per inseguire e identificare gli autori dell’ennesimo atto di danneggiamento ai danni del chiosco rustico, mai completato, che insiste nel parco comunale di via Firenze, ribattezzato dall’amministrazione quale parco della Filosofia. Già in passato all’interno della struttura si erano registrati bivacchi, abbandono di rifiuti e atti vandalici generici. Tant’è che l’amministrazione comunale aveva inteso far murare gli ingressi laterali aperti proprio al fine di impedire l’accesso e l’utilizzo improprio del caseggiato.

Tale accorgimento non aveva comunque scoraggiato coloro che sono soliti recarsi nell’area del parco comunale non solo per trascorrere in tranquillità qualche ora all’aria aperta. Oltre a scritte e murales vari, qualcuno già nello scorsa settimana aveva letteralmente sfondato il varco d’accesso del fabbricato creando nuovi danni alla struttura. Nella stessa mattinata in cui si è verificato il fatto il Comune ha provveduto a far ripristinare il tutto.

Ma dopo poche ore, nel corso del pomeriggio della stessa giornata del 23 ottobre scorso, probabilmente gli stessi autori sono tornati alla carica cercando di forzare e aprire nuovamente il varco d’accesso in muratura. Un’azione che non è sfuggita però all’attenzione dei vigili urbani che dopo un breve inseguimento, hanno raggiunto e identificato i quattro giovani teppistelli. Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare la posizione di una quinta persona che potrebbe aver partecipato attivamente all’azione vandalica. Per tutti potrebbe quindi scattare la denuncia per danneggiamento.

“Vorrei ringraziare il comandante Leone e agli agenti della nostra polizia locale che hanno svolto un lavoro encomiabile a tutela della città” commenta il primo cittadino Stefano Minerva, “così come per i rifiuti, cerchiamo di intervenire su ogni azione indecorosa per mano di incivili. Il nostro impegno è quello di dare alla città di Gallipoli la dignità che merita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento