Gallipoli Gallipoli / Corso Roma

Esplode un petardo mentre gioca con gli amici. Un 14enne perde tre dita della mano sinistra

L'episodio è accaduto nel primo pomeriggio a Gallipoli, nei pressi dei giardini pubblici. Il ragazzino avrebbe adocchiato il botto inesploso nei pressi di un cassonetto, cercando di farlo deflagrare. Ma ha subito lesioni gravi all'arto, e subirà un intervento per la ricostruzione delle altre due dita

L'ospedale di Gallipoli

GALLIPOLI – Ciò che si temeva da giorni. Un petardo è esploso nella mano sinistra di un ragazzino di appena 14 anni *, intorno alle 15 di questo pomeriggio, causandogli la perdita di tre dita. E’ accaduto nei pressi dei giardini pubblici di Gallipoli, dove la vittima stava giocando assieme a una comitiva di amici.

Il gruppo ha adocchiato un botto inesploso, di quelli cosiddetti “cipolla” , nei pressi di un cassonetto per la raccolta di rifiuti, e lo ha recuperato per provocarne la deflagrazione. Che in un primo momento non è però avvenuta. Quando il 14enne lo ha nuovamente ripreso per cercare di farlo esplodere, è accaduto l’irreparabile.

Ha perso l’uso dell’indice, dell’anulare e del medio, mentre pollice e mignolo, gravemente lesionati, gli saranno ricostruiti in un intervento di chirurgia plastica. Sul posto, allertati da passanti e dagli stessi coetanei del ferito, sono giunti i sanitari del 118.

Il personale medico ha trasportato d’urgenza il ragazzino presso l’ospedale “Sacro Cuore di Gesù”, alla periferia della Città Bella, in una lotta contro il tempo per scongiurare il pericolo di eventuali altre conseguenze all’arto. Si trova ora ricoverato nel nosocomio della cittadina ionica, sotto il monitoraggio del medici. La vicenda è al vaglio degli agenti di polizia del commissariato gallipolino.

* Errata corrige, 14 anni e non 12. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplode un petardo mentre gioca con gli amici. Un 14enne perde tre dita della mano sinistra

LeccePrima è in caricamento