Sabato, 31 Luglio 2021
Gallipoli

Finalmente sbarca a Gallipoli la comunicazione analogica

La Comunicazione Analogica quale aiuto per una vita sana e felice.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Stefano Benemeglio, psicologo e padre delle discipline analogiche ci ha regalato un po' del suo preziosissimo tempo tenendo ieri sera, a Gallipoli, presso le Suore degli Angeli un incontro conoscitivo e introduttivo sull'Ipnosi e le Discipline Analogiche.

L'incontro è stato organizzato dall'Associazione culturale La via della Salute e del Gusto in collaborazione con A.I.D.A. (Accademia Italiana delle Discipline Analogiche).

Il Dott. Stefano Benemeglio ha parlato delle sue ricerche e delle sue esperienze pratiche riguardo l'ipnosi e le discipline analogiche quale strumento e metodo di analisi e superamento dei conflitti interiori come causa dei disagi esistenziali più comuni quali ansia, depressione, dipendenze varie, attacchi di panico, iperemotività, ecc. Nella seconda parte della serata Stefano Benemeglio, ha dimostrato come è facile riprendere il contatto con noi stessi e mediare con il nostro Inconscio per raggiungere un buon equilibrio psicofisico andando a ricercare dentro di noi i motivi più intimi dei nostri disagi e delle nostre paure.

L'Associazione, attraverso l'esperienza benemegliana spera di intraprendere un viaggio di conoscenza ed esplorazione che vuole offrire a chi con attenzione vorrà dedicare del tempo a se stesso per risolvere gli stati di tensione e di squilibrio che tutti si portano dietro sin dall'infanzia. Spesso, semplicemente fermandosi e interrogando il proprio inconscio si riescono ad avere delle risposte per risolvere degli stati di disagio ...... e quelle risposte non può darcele nessuno oltre al nostro inconscio che ci conosce meglio di chiunque altro perchè è sempre con noi a gestire emozioni, scelte , paure, traumi, e lotta e gioca con la nostra parte logica fatta di super regole, di schemi educativi, di frasi castranti utili a boicottare la nostra felicità e il nostro benessere. Essenziale e fondamentale risulta poi la comunicazione Analogica per imparare a relazionarsi e a rapportarsi con le persone che amiamo di più e che ci sono più vicine. Ogni genitore dovrebbe seguire degli incontri per comprendere quanto la comunicazione col figlio e l'esperienza genitoriale può influire nel rendere l'individuo figlio una persona senza insicurezze e senza paure piuttosto che un individuo ansioso, frustrato e carico di paure che gli assorbono tutte le energie che invece potrebbe utilizzare per vivere bene.... ..... alcune volte non basta sforzarsi di essere un buon genitore, di dare tutto il benessere che i soldi riescono a dare, spesso serve qualcosa di più importante, che è nascosto semplicemente nel modo di rapportarsi con chi ci è difronte e per farlo bene bisogna trovare e conoscere le chiavi di accesso, prima di tutto per parlare con noi stessi e poi anche con gli altri, senza avere paura di mostrarci per come siamo con tutte le nostre emozioni ...... In questa società le emozioni sembrano quasi delle debolezze, almenochè non si manifestino emozioni di rabbia e aggressività, ma le emozioni, quelle che ci fanno paura perchè non siamo abituati a maneggiarle e gestirle, sono quelle che rendono piacevole la vita, ma spesso esprimere l'amore e il piacere di stare con qualcuno ci appare enormemente più pericoloso del mandare quel qualcuno a quel paese ......... Vivere in una gabbia in eterno contrasto tra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere, tra ciò che facciamo e ciò che desideriamo, rinunciare a ciò che ci rende felici per non ferire gli altri, vivere nascondendosi per poter fumare una sigaretta o per svaligiare un frigorifero o per amare chi e come vorremmo amare, questo è quello che molti di noi fanno, stando male, soffrendo, facendo finta che tutto vada bene sino alla manifestazione del sintomo: prima leggera paura, poi stato di ansia, angoscia, sino agli attacchi di panico o ad altre manifestazioni ...... ALCUNE VOLTE, NON C'è BISOGNO DI SCONVOLGERE LA PROPRIA VITA PER ESSERE FELICI..... basterebbe solo conoscersi e riconoscersi ........... LA COMUNICAZIONE ANALOGICA PUO' DARCI UNA GRANDE MANO!

RICORDATE: NON SI MUOVE FOGLIA CHE L'INCONSCIO NON VOGLIA (Stefano Benemeglio)

Vi invito a un momento di riflessione, vi invito a cercare anche attraverso internet Stefano Benemeglio, e se siete interessati ad approfondire contattate L'Associzione La via della Salute e del Gusto tel. 3894846790 o A.I.D.A attraverso il numero verde 800.910.179

Silvia Ferrari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finalmente sbarca a Gallipoli la comunicazione analogica

LeccePrima è in caricamento