rotate-mobile
Dopo una lunga gavetta / Gallipoli

Fischietto nazionale, targa premio del Comune all’arbitro gallipolino Cipressa

Consegnato un riconoscimento al 39enne direttore di gara protagonista sui campi di calcio di serie A e B. Il sindaco Minerva: “Alessandro rappresenta Gallipoli in tutta Italia, motivo di orgoglio per noi tutti”

GALLIPOLI – Fischietto pronto all’uso e piglio deciso: dopo una lunga gavetta sui campi di calcio dei campionati dilettanti per Alessandro Cipressa, 39enne gallipolino, è giunta la brillante scalata verso palcoscenici di caratura nazionale nei tornei di serie A e B. Da qui riconoscimento assegnato dal sindaco Stefano Minerva al direttore di gara che rappresenta una eccellenza gallipolina.

Una targa di riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni che ha portato il giovane arbitro sui campi di massima serie e in quelli della serie cadetta è stata consegnata nei giorni scorsi dal sindaco in un incontro  svolto nella sede comunale di via Pavia.

Nato e cresciuto a Gallipoli, Cipressa è laureato in Scienze politiche e delle relazioni internazionali e svolge la professione di arbitro dal 2004. Partendo dalla Promozione pugliese (con 15 presenze), passando per l’Eccellenza (15 presenze), Cipressa è arrivato subito  in Serie D (44 presenze) e poi in Serie C (altre 57 presenze). Ad oggi vanta la direzione di 83 gare in Serie B e 19 in Serie A.

“Alessandro con la sua bravura si è distinto nel panorama sportivo italiano ottenendo risultati straordinari e portando alto il nome di Gallipoli sui campi di calcio nazionali” ha commentato il sindaco Minerva, “il nostro arbitro rappresenta la città in tutta Italia ed è perciò motivo di orgoglio per noi tutti. Abbiamo consegnato una targa al merito sportivo ad un altro gallipolino di eccellenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fischietto nazionale, targa premio del Comune all’arbitro gallipolino Cipressa

LeccePrima è in caricamento