Gallipoli

Footing e discariche, una giornata ecologica per pulire il sentiero

Domani mattina la manifestazione "Le strade che uniscono" con i volontari delle associazioni cittadine e il Comune impegnati nella raccolta dei rifiuti lungo la vicinale che da Santa Venardia conduce al Croce della Lizza di Alezio

Foto d'archivio.

GALLIPOLI - Un sentiero ricco di storia e purtroppo anche di rifiuti e inciviltà. E parte la mobilitazione dei volontari e dell’amministrazione comunale di Gallipoli per rendere più pulita e decorosa la strada vicinale che congiunge la zona di Santa Venardia con la Croce della Lizza nel feudo della vicina Alezio. Si chiama infatti “Le strade che uniscono” la manifestazione di volontariato che si svolgerà domenica prossima, 19 maggio dalle 8 alle 12, per la pulizia del sentiero che congiunge direttamente le due comunità cittadine limitrofe. Una giornata ecologia all’insegna della tutela e dell’educazione ambientale per rimuovere dai margini del sentiero i cumuli di rifiuti abbandonati e le mini-discariche a cielo aperto che continuano a formarsi a causa dell’abbandono di materiale di vario genere.

E senza dimenticare che quel percorso, simbolo di un'identità comune tra i residenti dei due centri sia dal punto di vista storico, sia religioso, sia economico, è frequentato nei tempi moderni dagli amanti del footing che giornalmente utilizzano la strada che dal Peep 3 si snoda verso le case sparse e le campagne aletine. Da qui l’iniziativa promossa da un pool di associazioni civiche di Gallipoli (Città Nuova, Emys, Gallipoli Nostra, Legambiente e Lipu) e di Alezio (Gruppo Trekking e Salentoxenia, oltre alla Parrocchia dell'Addolorata) che hanno deciso di organizzare questo evento, ambientale e culturale al tempo stesso, atteso che la strada in questione nel passato è stato mezzo di comunicazione per mercanti, pellegrini e crociati verso le loro mete.

Senza dimenticare che i monaci basiliani vi hanno piantato esemplari di alberi d'ulivo tuttora esistenti e che, in epoche più recenti, le processioni la percorrevano per recarsi a Santa Maria Mater Gratiae. L’evento  è stato reso possibile grazie al fattivo e decisivo contributo dell’amministrazione comunale di Gallipoli, che tramite la ditta “Navita”, che gestisce il servizio di igiene urbana, ha messo a disposizione i mezzi necessari per garantire la pulizia della strada. “Abbiamo da subito aderito alla proposta delle nostre associazioni” commenta l’assessore Felice Stasi, “sia per lo spirito di collaborazione e cooperazione che caratterizza il rapporto tra l’esecutivo e i nostri sodalizi e sia perché tutte le iniziative tese alla tutela, alla valorizzazione de alla difesa del nostro ambiente e del nostro territorio più in generale, sono sempre e comunque ben accette. Pertanto l’evento di domenica, che va in tale direzione, non può che ricevere il plauso ed il sostegno convinto dell’amministrazione Ccomunale. L’augurio altresì è che questa bella manifestazione possa risvegliare il senso civico sopito di chi utilizza il percorso come discarica a cielo aperto”

L’appuntamento, per chi volesse partecipare alla giornata ecologica, è per domenica alle 8 in via Pasolini, all’incrocio con via Deledda a Gallipoli e nello spiazzo antistante la chiesa della Lizza (alle 7, 45) ad Alezio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Footing e discariche, una giornata ecologica per pulire il sentiero

LeccePrima è in caricamento