Domenica, 1 Agosto 2021
Gallipoli

Frutti di mare sotto il sole a temperature elevate, denunciati due commercianti

Sequestrati chili di cozze, anche crude, vongole, noci e fasolari. Due rivenditori avevano esposto all'esterno i frutti di mare, a temperature del tutto contrarie rispetto alle normative. Con il rischio di pregiudicare il prodotto

 

GALLIPOLI – Proseguono a spron battuto i controlli su Gallipoli e dintorni dei carabinieri della compagnia locale, insieme con i Nas di Lecce e il personale veterinario dell’Asl di Lecce – area sud Maglie – contro truffe alimentari e carenze igienico-sanitarie.

I controlli, ieri sera, hanno interessato due ristoranti e quattro pescherie. Anche in questo caso, diverse sarebbero le violazioni amministrative e penali. Il personale sanitario e i militari, infatti, hanno denunciato a piede libero due commercianti per cattivo stato di conservazione di alcuni dei prodotti venduti.

Questi, infatti, erano detenuti per la vendita a una temperatura che avrebbe pregiudicato la sicurezza alimentare e la loro vitalità, specialmente in giornate di particolare caldo.

Presso due rivendite di prodotti ittici, e per l’esattezza all’esterno degli esercizi, sono infatti stati trovati alcuni banchi espositori, contenenti, in un caso, cozze, vongole, ostriche, ma anche cozze crude già aperte e pronte per la vendita al pubblico, in cattivo stato di conservazione. Sequestrati circa 12 chilogrammi di prodotti, rinvenuti ad una temperatura che oscillava tra il19 e i 25 gradi, a fronte di quella prevista per legge, di massimo 6 gradi.

Nel secondo esercizio commerciale, sanzionato per le stesse violazioni, il personale ha sottoposto a sequestro 78 chilogrammi di prodotti tra noci, cozze e fasolari, conservati ad una temperatura che oscillava dai 20 ai 24 gradi. Da precisare che la temperatura esterna al momento del controllo era di 34 gradi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frutti di mare sotto il sole a temperature elevate, denunciati due commercianti

LeccePrima è in caricamento