Venerdì, 30 Luglio 2021
Gallipoli

Strappa una collanina, ma viene braccato nella discoteca. In manette un 20enne

Un giovane, originario di Ercolano, ha provato a sottrarre il monile, del valore di 2mila euro, dal collo di un avventore del locale. Ma è stato scoperto, inseguito e fermato. Senza documenti addosso, è stato identificato dalle impronte digitali

GALLIPOLI – Ha sperato che il frastuono della musica e la ressa tipica di un affollato sabato sera di una discoteca gallipolina gli consentissero di portare a segno il più classico dei furti con strappo, quello di una collanina che indossava un ragazzo (risultata poi del valore di 2mila euro). Ma quest’ultimo si è accorto dell’azione fulminea del primo e, insieme ad altri avventori, ha inseguito Pietro Scognamiglio, 20enne originario di Ercolano (Napoli), in vacanza nella “Città Bella” con il fratello e alcuni amici ma, nella circostanza specifica, da solo.

SCOGNAMIGLIO-2In prossimità dell’uscita del locale, il giovane, senza possibilità di fuga, si è liberato della collanina gettandola a terra. Una pattuglia dell’aliquota radiomobile della compagnia di Gallipoli, intanto giunta sul posto, lo ha preso in consegna, privo di documenti, e lo ho condotto in caserma dove è stato identificato grazie alle impronte digitali, essendo già noto alle forze dell’ordine.

Pochi minuti dopo si è presentato il fratello, munito del documento mancante, dando così la certezza all’identificazione. Su indicazione del pubblico ministero di turno, Elsa Valeria Mignone, il 20enne, che è difeso da Pompeo Demitri del foro di Lecce, è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola, a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strappa una collanina, ma viene braccato nella discoteca. In manette un 20enne

LeccePrima è in caricamento