Giovedì, 29 Luglio 2021
Gallipoli

Sassaiola al "Bianco" di Gallipoli: a due tifosi il Daspo. E Barone lascia

Dai fotogrammi della polizia sono stati riconosciuti un 28enne e un ragazzo di 20 anni, ambedue gallipolini, denunciati per lancio di materiale pericoloso durante la partita disputata ieri tra la squadra di casa e l'Andria. Ma rischia anche la società

Foto di archivio.

GALLIPOLI – Non è proprio una stagione felice per il Gallipoli calcio: due tifosi in odor di Daspo su proposta della polizia e il presidente della dell’Asd Gallipoli Football 1909, Marcello Barone, che si dimette dalla carica augurandosi che “nei prossimi giorni – scrive in una nota - qualcuno possa prendere in mano la situazione, per garantire alla squadra di scendere regolarmente in campo domenica prossima a Castellaneta”.

Il fatto di cronaca riguarda due giovani tifosi, riconosciuti ieri sera dagli investigatori attraverso i filmati effettuati dai colleghi della Scientifica, dove si vedono gli indagati lanciare frammenti di cemento precedentemente staccati dalla gradinate della curva Sud. Dai fotogrammi sono stati infatti riconosciuti L. C., 28 anni e  O.B., 20enne, tutti e due gallipolini, denunciati per lancio di materiale pericoloso. 

Ieri pomeriggio, al “Bianco” di Gallipoli, si è infatti disputato l’incontro tra la squadra di casa e l’Andria. La gara, per il particolare profilo di rischio, così come disposto dal Prefetto di Lecce a seguito delle determinazioni del Comitato di analisi per le manifestazioni sportive, si è disputata alla presenza della sola tifoseria salentina.

Ma non appena terminato l’incontro, alcuni sostenitori del Gallipoli della curva sud, irritati probabilmente per il pareggio raggiunto negli ultimi minuti dalla compagine andriese, hanno iniziato improvvisamente a lanciare alcuni frammenti di cemento all’indirizzo dei giocatori dell’Andria, proprio mentre questi stavano per lasciare lasciare il rettangolo di gioco. Fortunatamente senza colpire nessuno.

Nei confronti dei due indagati è già stato avviato il procedimento per l’adozione del  Divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono le manifestazioni sportive (Daspo). Ma rischia anche la società sportiva del Gallipoli, che potrebbe essere sanzionata per le intemperanze dei propri tifosi quando il referto del commissario di campo sarà presentato alla federazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassaiola al "Bianco" di Gallipoli: a due tifosi il Daspo. E Barone lascia

LeccePrima è in caricamento