Mercoledì, 28 Luglio 2021
Gallipoli

Assolto dopo 14 anni, il caso dell'ex sindaco Flavio Fasano in diretta su Canale 5

La vicenda del politico salentino martedì alle 9 su Canale 5, nella trasmissione di Ilaria Cavo. Fasano era stato coinvolto nella vicenda riguardante la demolizione della parte di un lido pericolante. Assolto dalla Cassazione con il massimo della formula

LECCE – La giustizia, specie quella italiana, percorre strade lunghe e tortuose, travolgendo inesorabilmente storie e vite umane prima di giungere a verdetti di innocenza definitiva. Anni di battaglie giudiziarie che si risolvono in un nulla di fatto, che nessuno potrà più restituire a chi si è trovato a difendere la propria innocenza, onestà e comportamento, magari solo per aver svolto il proprio lavoro. Casi che a volte riguardano gente comune o personaggi della vita pubblica. Amministratori e politici che, dopo anni di lotte e di accuse, ed essere stati sottoposti a una vera gogna mediatica, riescono a vedere finalmente riconosciuta la propria innocenza.

E’ il caso dell’ex sindaco di Gallipoli Flavio Fasano, assolto dopo 14 anni per una lunga e complessa vicenda riguardante la demolizione di una parte di un lido pericolante. Assolto in primo grado, condannato a due anni in appello, ha dovuto attendere complessivamente ben 14 anni, prima che la Corte di Cassazione riconoscesse definitivamente la sua innocenza assolvendo con il massimo della formula.

“Stare volontariamente fuori  dalla politica mi è costato tanto – spiega Flavio Fasano –, ma l’ho fatto perché ero e sono convinto che  un uomo politico abbia l’obbligo di non creare disagio, per le sue vicende personali, magari gravi, ai cittadini, alla sua comunità. Con un processo penale in corso è bene fare così. Visto l’andazzo del Pd di questi anni, della mancanza d’identità e di ascolto delle sezioni di un tempo, degli amministratori locali, da parte dei vertici, non mi sento di aver perso molto, ma spero che la nuova classe dirigente che si sta affacciando alla politica, sappia recepire i bisogni dei cittadini”. “Un po’ della mia ben nota passione è passata – commenta l’ex primo cittadino della città bella –, ma sono convinto che solo attraverso una classe politica capace il Paese possa ripartire. La mia assoluzione è arrivata dopo 14 anni di processo, troppo tempo da parte di una giustizia che andrebbe riformata strutturalmente e sotto alcuni punti di vista”.

Fasano era stato accusato di aver falsamente attestato la pericolosità di una parte del Lido San Giovanni, ordinandone la demolizione. Era il giugno del 1999. In questi giorni la quinta sezione della Cassazione ha posto fine a una vicenda che fece scalpore, che per la condanna ricevuta nel luglio del 2011, a due  anni senza sospensione della pena, insieme ad altri due tecnici condannati ad un anno, lo vide ricorrere alla Suprema Corte.

“È evidente – sottolinea Fasano – che la Cassazione ha posto fine ad una vicenda che non  doveva nemmeno approdare nella aule di giustizia penale, ma finalmente ha riconosciuto con la formula piena l’errore giudiziario senza alcun ragionevole dubbio”. Proprio per questa vicenda lo stesso politico salentino martedì sarà ospite alle 9 in diretta su Canale 5, nella trasmissione di Ilaria Cavo che tratta gli errori giudiziari e le loro implicazioni. Fasano non mancherà di commentare oltre l’accaduto anche le conseguenze politiche, personali, che in queste circostanze si vivono, e su come sia necessario riformare la macchina giudiziaria per ridare certezze al paese, non si può subire una gogna mediatica se non si è fatto nulla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto dopo 14 anni, il caso dell'ex sindaco Flavio Fasano in diretta su Canale 5

LeccePrima è in caricamento