Gallipoli

Gallipoli Futura si riorganizza e aspetta Fasano. De Tommasi rieletto presidente

Nel fine settimana l’assemblea per il rinnovo del direttivo e del collegio di garanzia. Rilancio dell’azione politica alternativa

GALLIPOLI - Si è svolta lo scorso fine settimana l’assemblea degli iscritti dell’associazione politico-culturale di Gallipoli Futura, rappresentata anche in consiglio comunale, che ha proceduto al rinnovo degli organi statutari: presidenza, consiglio direttivo, e collegio di garanzia. Confermato in qualità di presidente del sodalizio per i prossimi tre anni Luigi De Tommasi.  Il nuovo consiglio direttivo del quale fanno parte di diritto i consiglieri comunali, Vincenzo Piro, Giuseppe Cataldi, Mina Della Ducata insieme al consigliere per ora ancora sospeso, Flavio Fasano,  è ora composto anche da Carlo Cacciatore, Tonino Bellisario, Antonio Carra, Francesco Lerose, Loredana Abbate, Lucio Fattizzo, Giorgio Abbate, Francesco Ivagnes.

Il collegio di garanzia è invece composto da Marcello Fontanarosa, Gino Saturno, Roberto Calignano, Carlotta Corciulo, Luigi Carroccia. La nomina delle rispettive cariche è avvenuta con votazione unanime e nel corso di un assemblea attenta e partecipata. L’ex candidato sindaco Flavio Fasano nel suo intervento ha affrontato i temi della politica locale, focalizzando le linee di intervento che l’associazione politica dovrà seguire nell’attività di opposizione, proponendo la costituzione di una commissione, condivisa dall’assemblea, costituita da tutti i candidati consiglieri che sarebbero stati eletti in caso di vittoria per effettuare la verifica e il monitoraggio del programma elettorale del candidato sindaco.

Il presidente De Tommasi ha invece dettato i temi che l’associazione e il direttivo dovranno affrontare a livello organizzativo per rivitalizzare l’azione politica e sociale e far accrescere il consenso tra le gente, ponendo la necessità di concordare una linea politica in sintonia con le finalità del manifesto fondante dell’associazione, ma anche “per contrastare le politiche confuse, inconcludenti, clientelari e dannose della maggioranza che appare sempre più minoranza del paese”. Per De Tommasi l’azione di Gallipoli Futura, che si erge in autonomia rispetto ai partiti, in linea con il proprio programma elettorale che sarà ristampato e diffuso, “non mancherà di assecondare e favorire le iniziative dell’attuale maggioranza se coerenti con il proprio programma elettorale e se in linea con gli interessi dei cittadini”.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallipoli Futura si riorganizza e aspetta Fasano. De Tommasi rieletto presidente

LeccePrima è in caricamento