Gallipoli Gallipoli

Gallipoli si esalta con il Sorrento: vetta ad un punto

I galletti non si lasciano scappare la grande occasione e si portano al secondo posto solitario, battendo per 3 a 1 i campani. La svolta ancora una volta arriva nella ripresa

Di Gennaro esulta dopo un gol (foto d'archivio).

Il Gallipoli non si lascia scappare la grande occasione: batte il Sorrento e si porta al secondo posto solitario ad una sola lunghezza dal Crotone capolista. Giannini riconferma in blocca l'undici che lunedì sera al Liberati non è andato oltre lo 0-0 con la Ternana di Baldassarri. L'avvio è da brividi: dopo appena quattro minuti Ripa tiene in ansia il Bianco con un pallonetto che sorprende Rossi ma si stampa sulla traversa. La risposta dei galletti è immediata: ci prova Di Gennaro con un destro potente deviato da Botticella, sulla ribattuta si fionda Cangi che col sinistro sparacchia però alto. L'occasione più ghiotta capita al 25° sui piedi di Ginestra: il capocannoniere giallorosso servito splendidamente da Esposito salta anche il portiere ma la difesa campana si salva rinviando sulla linea.

La svolta ancora una volta arriva nella ripresa: Giannini non cambia uomini ma la squadra sembra più convinta e motivata. Al nono Russo lancia Di Gennaro che entra in area e viene vistosamente trattenuto da Iorio. L'arbitro non ha dubbi: rigore ed espulsione per il fallo da ultimo uomo. Dal dischetto va lo stesso Di Gennaro che realizza il punto del vantaggio.

Il Gallipoli gioca meglio anche in virtù della superiorità numerica e al ventunesimo arriva il meritato raddoppio: sontuosa la pennellata col sinistro di Esposito per la testa del centravanti partenopeo che realizza la sua seconda doppietta stagionale consecutiva tra le mura amiche dopo quella alla Cavese. Il Sorrento è provato dal doppio vantaggio e dopo la mezz'ora arriva il terzo sigillo: irresistibile la serpentina del neoentrato Riccardo che semina il panico e calcia, Botticella non trattiene e Ginestra ribadisce in goal con il destro.

La partita sembra chiusa ma il Sorrento riesce a mettere un po' di pepe con il gol di Giampaolo, viziato forse da un fallo in attacco. Non succede più nulla di rilevante, finisce 3-1 tra l'euforia del Bianco. La vetta è a un solo punto, l'Arezzo che tutti fino a poche settimane fa definivano squadra stellare è due punti sotto. Ora il calendario prevede un'altra prova di maturità in casa del Benevento prima del big match in riva allo Jonio con il Crotone di Moriero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallipoli si esalta con il Sorrento: vetta ad un punto

LeccePrima è in caricamento