Martedì, 15 Giugno 2021
Gallipoli

Grandi brand a prezzi stracciati alla Baia Verde, ma erano scarpe contraffatte

Nei guai è finito un 27enne, senegalese residente a Roma, che aveva scelto la litoranea sud gallipolina come località dove allestire un punto vendita, almeno temporaneamente, dei suoi prodotti. E' stato fermato dai carabinieri e denunciato a piede libero. Sequestrate centinaia di calzature

GALLIPOLI – Le migliori marche di calzature, riprodotte fedelmente o quasi, a prezzi competitivi. Nei guai è finito C.P., 27enne, un senegalese residente a Roma, che aveva scelto la litoranea sud della Baia Verde di Gallipoli come località dove allestire un punto vendita, almeno temporaneamente, dei suoi prodotti, cioè scarpe che riproducono i brand in voga, ma in buona sostanza taroccati.

Il giovane, come già avvenuto nei mesi scorsi durante i controlli estivi, per cercare di sfuggire più facilmente all’eventuale arrivo di forze dell’ordine e sperare di evitare sequestri, aveva sistemato la maggior parte delle scarpe in un borsone, nascosto sotto un’autovettura parcheggiata lungo la via, che è stato però recuperato.

L’extracomunitario è stato “pizzicato” dai carabinieri della stazione di Gallipoli (dipendenti dalla compagnia), da qualche giorno guidati dal nuovo comandante, il maresciallo “A” sostituto ufficiale di pubblica sicurezza Cosimo Giglio. Una pattuglia ha condotto l’uomo in caserma, dove è stato fatto un inventariato dell materiale contraffatto rinvenuto. In tutto aveva 150 paia di scarpe, alcune recanti il logo di produttori di fama mondiale. E’ quindi scattata la denuncia a piede libero per vendita abusiva di materiale contraffatto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi brand a prezzi stracciati alla Baia Verde, ma erano scarpe contraffatte

LeccePrima è in caricamento