Gallipoli

Controlli in una darsena, sequestrata l'area per l’ormeggio dei natanti

Rilevate alcune irregolarità durante i lavori in una zona demaniale di pertinenza di un cantiere navale. Scattano sigilli e denunce

GALLIPOLI - Controlli lungo il litorale gallipolino e nuovo sequestro disposto dalla guardia costiera  per una area di circa mille e 600 metri quadri di pertinenza di una darsena. Si tratta di una parte di una struttura utilizza per il rimessaggio delle imbarcazioni che si trova lungo il litorale nord di Gallipoli, all’ingresso della città, a ridosso dell’area demaniale compresa tra la zona denominata  Porto Gaio e l’ex distilleria. Secondo quanto accertato e reso noto dal personale della Capitaneria di porto, durante i controlli, nell’ambito di una parte della zona in concessione, sarebbero emerse diverse irregolarità concernenti i lavori di riqualificazione e recupero funzionale delle strutture da utilizzare per l’ormeggio dei natanti. 

Nel verbale redatto dai militari è stato accertato come lo stoccaggio dei materiali provenienti dalle operazioni di realizzazione di un bacino da adibire all’alaggio delle imbarcazioni, unitamente a quelli provenienti dall’escavo dei fondali adiacenti al molo foraneo in concessione, fossero stati stoccatti in maniera non conforme alla normativa in vigore in materia ambientale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltretutto la guardia costiera ha rilevato come parte dei lavori eseguiti non fosse provvista dei titoli demaniali e edilizi autorizzativi e come a seguito dei lavori di escavo, effettuati in prossimità del ciglio del molo foraneo, lo stesso risulterebbe pericolante in più punti e quindi inagibile all’attracco delle imbarcazioni da diporto.

Altre irregolarità riguarderebbero anche gli impianti idrici ed elettrici utilizzati nella porzione di area demaniale marittima utilizzata per il rimessaggio delle imbarcazioni. Gli stessi, sempre secondo gli accertamenti dei militari, sarebbero sprovvisti dei titoli autorizzativi demaniali ed edilizi. Tali riscontri hanno fatto scattare il sequestro preventivo di parte dell’area e una denuncia all’autorità giudiziaria per il titolare della ditta, per il direttore dei lavori e il titolare della ditta esecutrice. L’attività nell’ambito del cantiere e nel resto della darsena prosegue regolarmente.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli in una darsena, sequestrata l'area per l’ormeggio dei natanti

LeccePrima è in caricamento