Lunedì, 26 Luglio 2021
Gallipoli

I Misteri e i confratelli della Settimana Santa nella mostra in miniatura

Si apre domani nella biblioteca di Sant'Angelo la singolare mostra sui riti e i personaggi delle processioni della Pasqua curata dallo staff di via Varese e dai cantieri del Capodanno. Ambientazioni in scala e i "Mai" in miniatura

GALLIPOLI – Un piccolo e suggestivo spaccato sui riti e le processioni del periodo pasquale in terra gallipolina. Con i Misteri e i personaggi incappucciati e penitenti della Settimana Santa rappresentati in una singolare esposizione. Si inaugura domani pomeriggio, a partire dalle 18,30, “Misterium” la prima mostra in miniatura dei misteri della Settimana Santa gallipolina, visitabile sino al prossimo 20 di aprile nella biblioteca comunale di Sant' Angelo (orario dalle 9,30 alle 12,30, e dalle 17 alle 21).

Nata dall'idea e dalla volontà di promuovere e rendere più vicina a tutti, in particolar modo ai turisti, l'espressione della fede che si rivive ogni anno per le vie e gli scorci di Gallipoli durante la Settimana Santa, ecco proporsi questa singolare mostra, in chiave moderna, realizzata con delle riproduzioni in miniatura dei confratelli incappucciati (detti anche "Mai"), lavorati a mano e minuziosamente dipinti, che raffigurano tutte le confraternite gallipoline che prendono  parte ai riti della Settimana Santa e che vede, in particolare, protagonista la processione dei Misteri del venerdì santo.

misterium-2L’appuntamento è curato dallo “Staff di Via Varese” in collaborazione con l'associazione Cantieri  del  Capodanno, la Fidas di Gallipoli e con il patrocinio del Comune di  Gallipoli. La mostra è arricchita da alcuni diorami (ambientazioni e ricostruzioni in scala) rappresentanti la Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Cristo. E durante il percorso espositivi tutti i diorami vengono completati e  impreziositi dalle miniature dei confratelli, in particolare quelli  della confraternita del Crocifisso e di Santa Maria degli Angeli, che curano la processione del venerdì santo, detta “dell’Urnia”. La mostra “Misterium” è un'iniziativa di Giuseppe Chetta, fervente appassionato locale dei riti della Settimana Santa, e di tutto lo Staff di Via Varese composto anche da  Carmine, Eugenio, e Giuseppe Chetta, da Alessandro Fiore, Giacomo Coppola e da Massimo Natali, trovando il supporto e la  collaborazione tecnica dell'associazione Cantieri del Capodanno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Misteri e i confratelli della Settimana Santa nella mostra in miniatura

LeccePrima è in caricamento