rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Sollecitazioni alla giunta / Gallipoli

Residenti convincono Minerva: presto un Osservatorio "puntato" sul centro storico

La proposta avanzata dall’associazione degli abitanti vede la convergenza dell’amministrazione comunale. E sono diverse le tematiche calde e le proposte da valutare su mobilità, parcheggi riservati, occupazione del suolo pubblico e decoro. Chiesti anche presidio e i vigili annonari

GALLIPOLI - Un Osservatorio permanente per focalizzare le criticità e le necessità impellenti del centro storico e dei suoi abitanti e per segnalare e concertare gli interventi più urgenti da adottare da parte dell’amministrazione comunale. Era questa la proposta che all’indomani della nomina della nuova giunta comunale del sindaco Stefano Minerva, l’associazione degli “Abitanti e amici del centro storico di Gallipoli” aveva sottoposto  proprio agli amministratori di Palazzo Balsamo.

Un supporto in più per analizzare le problematiche e le esigenze della popolazione della città vecchia e per navigare verso la risoluzione più consona per innalzare la qualità dei servizi e della vita dei residenti e dei turisti. E l’osservatorio focalizzato sul borgo antico gallipolino sarà istituito.

Questo quanto annuncia anche il portavoce dell’associazione dei residenti, Roberto Piro, che ha spiegato con una nota  del 24 dicembre scorso il sindaco Minerva ha comunicato che la proposta è stata accolta dall’amministrazione comunale “con vivo entusiasmo, condividendone la natura e le finalità”.

Scopo del nuovo organismo dovrà essere quello di affrontare in maniera complessiva tutte le problematiche che, direttamente o indirettamente, si riflettono su chi abita nel centro storico, come anche su chi, a diverso titolo, svolge una propria attività imprenditoriale ed economica.

“Preso atto, con soddisfazione, dell’accoglimento della richiesta” spiega ancora Piro, “abbiamo avanzato una proposta di argomenti da iscrivere all’ordine del giorno della prima riunione dell’Osservatorio, che si auspica sia a brevissimo termine, considerata l’urgenza di adottare provvedimenti amministrativi in tempo utile perché siano efficaci già dalla prossima stagione estiva”.

In cima all’elenco delle richieste, ed in termini assoluti quella che i residenti ritengono la più urgente, quella che riguarda la legalità dei comportamenti ed il controllo sul rispetto delle regole poste a disciplina delle numerose attività, soprattutto stagionali, come anche sui comportamenti dei singoli cittadini.

“A tale proposito” evidenzia il portavoce degli abitanti della città vecchia, “abbiamo suggerito la costituzione di un nucleo di polizia annonaria che esegua un sistematico controllo dell'intero settore del commercio al chiuso e su suolo pubblico, e di un posto fisso di polizia locale per le ordinarie attività di competenza”.

Tra i problemi da affrontare nel breve termine, e che saranno attenzionati dal nuovo osservatorio comunale si è proposto anche di valutare, nell’attesa di una completa revisione, una modifica del piano del traffico e della mobilità urbana.

Questo al fine di limitare il flusso delle autovetture provenienti dall’esterno e da indirizzare verso i parcheggi a monte dell’aggregato urbano. E ancora  la creazione di un sistema di trasporto pubblico veloce ed efficace (magari riprendendo l’idea della metropolitana di superficie, con un accordo di programma con le  Ferrovie Sud Est); dei parcheggi nell’area centrale dell’abitato, riservati ai residenti. E parcheggi all’interno delle mura urbiche e nell’area portuale, riservati agli abitanti nel centro storico.

“Altro argomento da esaminare con urgenza e da porre all’attenzione anche del consiglio comunale” conclude Piro, “è la revisione dei regolamenti per l’occupazione di suolo pubblico con l'introduzione di regole più stringenti che portino al rispetto dei vincoli attualmente previsti, ma spesso ignorati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti convincono Minerva: presto un Osservatorio "puntato" sul centro storico

LeccePrima è in caricamento