Notizie da Gallipoli

il gallipoli vince sul filo di lana: emozionante 3 a 2

Il Gallo mostra i muscoli e anche senza Ginestra riesce a battere il Sorrento. Finale al cardiopalmo con gol di Horvath. Emozioni da serie B per il popolo gallipolino

Quando c'è in campo il Gallipoli le emozioni non sono mai troppe. La squadra di Bonetti mostra ancora i muscoli al campionato di C, vincendo sul fil di lana una partita che si era messa male. Nell'undici titolare manca Ginestra, in panchina per una botta al ginocchio, sostituito da Morello, eroe dell'Arechi. Il primo tempo il Gallipoli si trova il vento che soffia in direzione contraria, e il Sorrento cerca di sfruttare questo fattore con un pressing asfissiante. Gli ospiti passano in vantaggio al 18°: Vastola non riesce a gestire il pallone, Maiorano crossa a rientrare per Maury che stacca tra Molinari e Antonioli per il gol dell'uno a zero.

Ma il Gallo ha già dimostrato di non soffrire gli svantaggi e trova il pari pochi minuti dopo: Cini lancia Di Gennaro in campo aperto, il bomber partenopeo controlla e con uno splendido esterno destro supera l'incolpevole Brunner. Dopo il gol il momento è favorevole al Gallipoli che sfiora il vantaggio prima con Cini (sinistro che fa la barba al palo) e poi con Morello che chiama Brunner all'intervento spettacolare. Ma è ancora il Sorrento a fare male: sul cross dalla destra Vastola e Rossi non si intendono, ne approfitta Maiorano che in tuffo mette dentro. La ripresa comincia con i giallorossi in avanti, e non bisogna attendere molto per il nuovo pareggio.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Suriano affonda sulla sinistra e pennella sul secondo palo dove Cini schiaccia in porta il pallone del 2 pari. Comincia l'assedio e Brunner dimostra tutta la sua bravura: dice no in serie a Di Gennaro e Ginestra, subentrato a Morello. Bonetti inserisce anche Di Miceli per Cini, ma è Antonioli ad andare vicino alla segnatura con un colpo di testa da calcio d'angolo. Dai e dai il gol arriva nel recupero. Correa calcia una punizione da 20 metri al veleno mettendo in affanno Brunner, sulla respinta si avventa Di Miceli che colpisce il palo, ma Horvath è il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e mettere dentro. Tutto il popolo gallipolino è in delirio e pensa in grande, perché la squadra sta regalando emozioni da B.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento