Sabato, 19 Giugno 2021
Gallipoli

Il M5S Gallipoli organizza un corso di compostaggio domestico gratuito

Invitati i cittadini a partecipare all’incontro che si terrà in piazza Tellini alle ore 18.00, domenica 20 dicembre.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima


Un corso di compostaggio “gratuito” ed aperto alla cittadinanza: gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Gallipoli invitano i cittadini a partecipare all’incontro che si terrà in piazza Tellini alle ore 18.00, domenica 20 dicembre.
Antonio Trevisi, consigliere regionale M5S, e gli esperti Enrico Giuranno e Paolo Marini, spiegheranno le principali tecniche che permettono di dare nuova vita ai rifiuti organici, prevalentemente scarti di cucina e sfalci e potature di giardini. Il compostaggio altro non è che un metodo di riciclo intelligente che trasforma circa il 35 percento dei rifiuti domestici (quello derivante dalla frazione organica, appunto) in ottimo fertilizzante, utile per orti, campagne e giardini, riducendo contemporaneamente l’uso di concimi chimici e pesticidi.
Il vantaggio di questa tecnica è duplice: da una parte si abbatte la produzione dei rifiuti destinati alle discariche, con un vantaggio collettivo sulle spese di smaltimento (vedi tasse comunali); dall’altro si contribuisce alla riduzione dell’effetto serra, limitando anche la formazione di biogas, miasmi e percolati in discarica.
Inquinare meno per ottenere un consistente risparmio economico e salvaguardare la salute delle persone è, da sempre, uno degli obiettivi del Movimento 5 Stelle, come spiegano gli attivisti di Gallipoli: “L’Italia non è un Paese abituato a riciclare e con grossi meriti dal punto di vista della salvaguardia ambientale, basti pensare che ogni anno si producono circa 32 milioni di tonnellate di rifiuti urbani: in altre parole ogni cittadino è capace di produrre, in un anno, 541 kg di rifiuti urbani, pari a 1,48 kg al giorno”.
Il Salento, in questo panorama, non brilla certo per efficienza nella gestione dei rifiuti e Gallipoli merita una maglia nera: “In città la raccolta differenziata porta a porta è partita a singhiozzo – aggiungono gli attivisti -: siamo in ritardo su tutti i fronti e dobbiamo allinearci, velocemente, agli standard comunali di altre città che hanno già messo a disposizione dei cittadini delle compostiere da giardino per il riutilizzo degli scarti alimentari, ottenendo un sensibile sconto sulle tasse per i rifiuti. Domenica saremo in piazza per insegnare le principali tecniche di compostaggio e sensibilizzare l’opinione pubblica a fare di più, e meglio, in materia di ambiente”.
Gli attivisti avvisano che, in caso di maltempo, la dimostrazione si terrà all’interno della sede del Movimento 5 Stelle di Gallipoli in via Giusti 2 (traversa di via Cavalieri di Rodi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S Gallipoli organizza un corso di compostaggio domestico gratuito

LeccePrima è in caricamento