Notizie da Gallipoli

In arrivo il nuovo comandante dei vigili. Campanella primo nel concorso

Approvata la graduatoria di merito della travagliata selezione per l’incarico a tempo determinato. Il nuovo reggente arriverà da Turi. Gallipoli Futura chiede gli atti dei concorsi stagionali e par time

Il comando di polizia locale a Gallipoli

GALLIPOLI - Giunge in dirittura d’arrivo l’iter relativo al concorso per assegnare l’incarico a tempo determinato di dirigente del comando di polizia municipale di Gallipoli. E sulla base dell’attuale graduatoria, recentemente approvata in Comune, tra pochi giorni l’incarico sarà assegnato al primo classificato, Raffaelle Campanella, originario di Giovinazzo e già comandante della polizia locale di Turi. Mentre infatti da un lato, nei mesi scorsi, si era accesso il faro della Procura di Lecce per verificare le procedure del concorso per la nomina del nuovo comandante, dall’altro, a livello comunale e amministrativo, le procedure del bando di concorso pubblico sono proseguite e ad oggi è stata stilata la relativa graduatoria dei dieci (su 52 domande iniziali) partecipanti ammessi al colloquio finale.

La commissione esaminatrice disposta dal segretario comunale Giancarlo Ria, e composta da Pierluigi Ruggiero, dirigente della Regione Puglia, con funzioni di presidente, Salvatore Patrizio Giannone e Olga Toriello, ha terminato il lavoro di valutazione delle prove selettive. A loro il compito di definire la graduatoria di merito per assegnare il nuovo incarico a tempo determinato che attualmente viene gestito in via provvisoria e con una suddivisione dei compiti tra il vicecomandante, il maggiore Giuseppe Parisi e il tenente Roberto Gnoni. Al termine delle selezioni è risultato vincitore (salvo i soliti ricorsi e potenziali impugnazioni) Raffaele Campanella, 50anni, attualmente comandante in quel di Turi dopo diverse esperienze lavorative a Torino, a Capurso e a Bari. Un nuovo capitolo della travagliata vicenda per l’incarico di dirigente del comando di polizia municipale di via Pavia che nel marzo scorso ha visto il Nucleo della polizia giudiziaria tornare presso gli uffici comunali per effettuare un sequestro di atti relativi alla pubblicazione del primo bando del concorso indetto dal Comune e riservato solo al personale interno (concorso sospeso nel gennaio scorso, su input del sindaco Stefano Minerva, dalla giunta comunale e riformulato poi con la pubblicazione di un nuovo avviso di selezione pubblica del 15 marzo scorso), per l’assegnazione dell’incarico dirigenziale. Incassate le prescrizioni del Dipartimento della funzione pubblica la giunta comunale aveva quindi disposto di confermare la volontà di assegnare l’incarico a tempo determinato per il comando dei vigili e revocando la vecchia procedura in corso aveva stabilito la pubblicazione di un nuovo bando.Campanella Raffaele-2

Avviso di selezione riveduto e corretto, pubblicato il 15 marzo scorso, e per il quale si sono presentati oltre cinquanta aspiranti per il ruolo di comandante, e che ora sarà assegnato al capitano Campanella. La Procura sta intanto proseguendo i suoi accertamenti per verificare che non siano state commesse irregolarità o abusi, come ipotizzato negli esposti, tre dei quali a firma del vicecomandante Giuseppe Parisi (a sua volta indagato per calunnia dopo una contro querela della dirigente comunale Paola Vitali che aveva partecipato al primo bando), nell’iter amministrativo seguito dall’amministrazione comunale di Gallipoli in merito a quel concorso e per il quale nei mesi scorsi il sindaco Minerva ha ricevuto anche un avviso di garanzia. Sulla vicenda si era aperta anche una lunga querelle politica alimentata dai dubbi e dalla richieste di chiarimenti da parte del gruppo consiliare di Gallipoli Futura che ieri invece è tornato ad espletare la sua funzione ispettiva e di controllo in qualità di forza di opposizione presentando, con i due consiglieri Mina Della Ducata e Giuseppe Cataldi (accompagnati da Flavio Fasano in veste di avvocato), una richiesta di accesso agli atti per visionare il fascicolo ed estrarre le copie dei documenti “per fare chiarezza e dirimere i tanti dubbi che i cittadini hanno circa l'espletamento dei concorsi, sia quello a tempo determinato già concluso, ma anche quello a tempo parziale e a tempo indeterminato per agenti di polizia locale. Sono stati i numerosi cittadini e le loro pressanti richieste” comunica il gruppo consiliare, “volte a chiarire tante dicerie circa i dubbi sul fatto che le scelte fossero già fatte e che non ne valeva la pena impegnarsi in una selezione inutile e dispendiosa, che ha determinato in noi l'impegno ad attivarci”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento