Sabato, 24 Luglio 2021
Gallipoli Via Alfonso Castriota

Misterioso rogo nel centro di Gallipoli: incenerita auto di un cameriere residente in Svizzera

L'episodio nella notte tra Corso Roma e Lungomare Galilei. Una nuova Fiat 500 distrutta dalle fiamme

La strada dell'accaduto

GALLIPOLI – E’ stata avvolta completamente dalle fiamme intorno alle tre della notte. L’ennesima autovettura distrutta da un incendio che, con ogni probabilità, è stato appiccato da qualcuno. Ad andare in fumo, una nuova Fiat 500 parcheggiata in via Castriota, una via compresa tra Corso Roma e Lungomare Galilei, a Gallipoli. Le fiamme sono divampate, distruggendo la carrozzeria del mezzo, con targa francese, intestata a un ragazzo di origini locali ma domiciliato in Svizzera, ma da un paio di mesi ospite di un suo amico gallipolino residente, appunto, nella zona centrale della Città Bella.  

Entrambi i ragazzi sono incensurati e, dai primi riscontri investigativi, sembrerebbe che il giovane straniero abbia raggiunto il conoscente nel Salento presumibilmente per svolgere l’attività di cameriere in uno dei numerosi locali della cittadina ionica. Sul posto, per domare il rogo che non ha fortunatamente colpito altri veicoli, i vigili del fuoco del distaccamento locale. I pompieri, al termine delle operazioni di spegnimento, non hanno però rilevato nulla di sospetto né lungo la strada, né accanto alla vettura carbonizzata.

Ma non è un aspetto sufficiente per escludere la matrice dolosa che, in vece, sembra prendere consistenza data la modalità con cui sono divampate le fiamme. I rilievi e le indagini sono a cura degli agenti del commissariato gallipolino, guidato dal vicequestore aggiunto Marta De Bellis. Nelle mani della polizia i filmati recuperati dai sistemi di videosorveglianza installati nell’isolato e all’esterno dei diversi esercizi commerciali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misterioso rogo nel centro di Gallipoli: incenerita auto di un cameriere residente in Svizzera

LeccePrima è in caricamento