rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Gallipoli Taviano

"Mettere in sicurezza l'incrocio". Torna a suonare forte l'allarme dei residenti

E' di venerdì l'ultimo incidente, per fortuna senza particolari conseguenze, in località "Li Sauli", allo svincolo per Matino, lungo la strada provinciale che collega Taviano e Alezio. L'intersezione, da anni, è teatro di sinistri, anche molto gravi

TAVIANO – L’ennesimo incidente riaccende i toni della protesta. Per fortuna le conseguenze del sinistro avvenuto nel pomeriggio di ieri sulla provinciale che collega Taviano e Alezio, in località “Li Sauli”, sono state lievi, sebbene una bambina bresciana di 9 anni sia in osservazione al “Vito Fazzi” di Lecce, dove è giunta in codice rosso dopo aver sbattuto contro il parabrezza.

A prestare i primi soccorsi i residenti della zona, oramai da anni abituati ad interventi di questo tipo perché si tratta di una strada ad alta intensità di incidenti. Chi vive o frequenta la zona di campagna interessata denuncia da tempo immemore la scarsa visibilità e anche una cervellotica impostazione dell’incrocio sul quale, da un decennio, pende un progetto di rotatoria che però si è arenato nelle secche degli espropri necessari per la realizzazione. 

incrocio2 (1)-2La bimba viaggiava su una Citroen Picasso dalla madre, all’interno della quale vi erano anche il padre e i due fratelli più piccoli, di sei e due anni. Per cause ancora da chiarire – i rilievi sono stati affidati ai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli – si è verificato un impatto con una Opel Antara alla cui guida c’era un 22 di Taviano.

Sul posto, in coincidenza con lo svincolo per Matino, sono intervenute le ambulanze del 118 che hanno poi accompagnato i feriti negli ospedali di Casarano, Gallipoli e Lecce: bimba a parte, hanno tutti riportato ferite guaribili in pochi giorni. Ma il sollievo per la tragedia evitata non sposta di una virgola la necessità di provvedere ad interventi o accorgimenti che possano disinnescare quanto più possibile i pericoli di un'intersezione che costituisce una perenne fonte di preoccupazione e di denuncia da parte delle famiglie che vivono nei dintorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mettere in sicurezza l'incrocio". Torna a suonare forte l'allarme dei residenti

LeccePrima è in caricamento