Mercoledì, 16 Giugno 2021
Gallipoli

Lampioni vecchi e pericolosi, parte gara per la nuova illuminazione nel borgo antico

Dopo il progetto esecutivo e l’ok della soprintendenza si conclude l’iter per l’assegnazione dei lavori per l’efficientamento energetico. Novità anche per corso e viale Europa

GALLIPOLI - Le condizioni in cui versano lampioni e illuminazione pubblica, soprattutto lungo le riviere e le strade del centro storico gallipolino, non consentono ulteriori temporeggiamenti. Lo sa bene anche l’amministrazione comunale che proprio in questi giorni ha dato nuovo impulso ad alcuni progetti per la riqualificazione e l’efficientamento energetico partendo in maniera prioritaria dalla città vecchia. Ci sono sviluppi infatti in merito al progetto avviato nel 2013 sui lavori per l’illuminazione pubblica del borgo antico e per il quale l’amministrazione comunale aveva ottenuto anche il relativo finanziamento, grazie al Fondo sviluppo e coesione 2007-2013, per 750 mila euro.

Nel giugno scorso la giunta comunale del sindaco Stefano Minerva, dopo aver incassato il parere favorevole da parte anche della Soprintendenza ai beni architettonici e ambientali, aveva approvato il relativo progetto esecutivo e a breve, finalmente, potrà dare seguito ai lavori dopo aver avviato in questi giorni la gara per l’affidamento alla ditta che si occuperà degli interventi, per un totale di 580 mila euro, più 25 mila euro per forniture del centro di controllo e 15 mila per oneri della sicurezza.  Un restyling dell’impianto di illuminazione del centro storico con risparmio energetico e riduzione dell’inquinamento luminoso: grazie ai fondi a disposizione il centro storico sarà rivoluzionato senza andare ad intaccare l’armonia dei luoghi. Si lavorerà nell’ottica dell’aggregazione, per rendere il borgo antico sempre più elegante, ma anche moderno ed innovativo. Un intervento infrastrutturale per i lavori di efficientamento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione già avviato dalle precedenti amministrazioni comunali e sul quale si è concentrata l’attività dell’assessorato ai Lavori pubblici, retto da Biagio Palumbo.

Grazie al parere positivo della Soprintendenza, successivamente all’affidamento dell’appalto, si procederà con i lavori in lungo e in largo nel centro storico. La cinta muraria sarà dotata delle nuove armature luminose, così come le strade interne e i vicoli: ad abbellire e illuminare il tutto le lanterne di ultima generazione con lampade a led. “Il progetto, una volta terminato, darà lustro alla città e renderà il nostro uno dei centro storici più innovativi della regione” commenta l’assessore Palumbo, “e non dimentichiamo che a questo progetto si affianca quello del rifacimento e del riposizionamento originale del basolato e la prossima apertura del Teatro Garibaldi”.

Proprio in merito allo storico teatro nel cuore del città vecchia, la svolta sembra ormai dietro l’angolo. Da poco infatti è stato ottenuto il nulla osta da parte dei vigili del fuoco necessario per l’apertura del teatro. Un permesso necessario che ha frenato fino ad ora la messa in sicurezza e l’avvio dei lavori al Garibaldi. “Ringrazio chi ha preso a cuore la causa e chi ha portato avanti con cura questa piccola battaglia, a partire dalla precedente giunta comunale che ha avviato le procedure, fino all’attuale assessore ai Lavori pubblici, Biagio Palumbo” commenta il sindaco Stefano Minerva, “e ringrazio, in particolare il consigliere Cosimo Nazaro che, finemente, ha seguito l’avanzamento delle pratiche ed è per questo che siamo oggi giunti ad una fase importante per la città. Metteremo in campo tutte le risorse necessarie per donare nuovamente alla città questo gioiello, il nostro fiore all’occhiello e punteremo ai grandi eventi culturali, per una programmazione di qualità e degna delle migliori stagioni teatrali del territorio regionale”. Nel breve periodo si procederà con il reperimento dei fondi al fine di procedere con la ristrutturazione finale del teatro.

E sempre in tema di illuminazione pubblica un altro importante tassello è stato compiuto la scorsa settimana dalla giunta comunale che ha doto il via libera anche al piano di efficientamento di parte di Corso Roma e della zona compresa tra le vie Agrigento, Perugia, Viale Europa e Spoleto. Un intervento reso possibile grazie ai contributi del ministero per lo Sviluppo economico che ha assegnato a Gallipoli una somma pari a 130 mila euro. Anche in questo caso la procedura di gara partirà a breve.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampioni vecchi e pericolosi, parte gara per la nuova illuminazione nel borgo antico

LeccePrima è in caricamento