Gallipoli

Marciapiede, luci e massi contro le onde. Al via i lavori alla Giudecca

Avviati da parte del Comune gli interventi straordinari per riparare i danni causati dal maltempo dei mesi scorsi. Riparata la passeggiata pedonale e utilizzati alcuni massi per rinforzare i frangiflutti. Nuovi pali sul lungomare

Il cantiere.

GALLIPOLI - Una nuova serie d’interventi in cantiere predisposti dall’amministrazione comunale per risolvere nell’immediato le diverse criticità ancora presenti sul territorio gallipolino in particolare dopo il pesante bilancio dei danni causati dal maltempo dello scorso mese di novembre. Nello specifico in questi giorni sono in fase esecutiva una serie di lavori di manutenzione nell’area della banchina della “Giudecca”, zona continuamente soggetta ala furia delle mareggiate che spesso e volentieri arrecano danni consistenti alla passeggiata pedonale, agli arredi e al manto stradale.

Nel contempo si sta intervenendo per ristabilire anche il nodo dell’illuminazione pubblica compromessa nel tratto del lungomare Galilei che ha subìto il passaggio funesto della tromba d’aria dei messi scorsi. Sono in corso infatti i lavori per l’installazione dei sette pali dell’illuminazione e delle dieci armature (interventi risolutivi sulla centralina e l'interramento dei cavi erano già stati effettuati), divelti dal maltempo dello scorso novembre proprio sul tratto del lungomare che è rimasto per diverso tempo al buio per la complessità dell’intervento di ripristino

“Si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria effettuato con i fondi comunali” spiega nel dettaglio l’assessore ai lavori pubblici Felice Stasi, “e saranno riportati a nuovo l’intera banchina del tratto prospiciente l’ex istituto Nautico, il marciapiede, il manto stradale e i punti luce dismessi dalle forti mareggiate. In più al fine di evitare ulteriori e nuovi danni nell’immediato si stanno posizionando a ridosso della banchina dei massi frangiflutti per arginare la forza del mare ed evitare il riversamento delle onde sulla carreggiata e garantire la pubblica sicurezza”.

Ovviamente si tratta d’interventi preliminari in attesa di dar corpo al progetto risolutivo già oggetto di dettagliato studio di fattibilità. Al momento infatti, rammentano dal Comune, sono stati messi in sicurezza i punti nevralgici e di maggior pericolo, ma si ricorda che è stata presentata in Regione un’istanza di finanziamento per il riassetto e la valorizzazione della fascia costiera che riguarderà un tratto più ampio del litorale e il perimetro delle mura urbiche soggetti al fenomeno dell’erosione. Ed inoltre una volta approvato il finanziamento e ottenuti i pareri ambientali verrà ripristinata la barriera frangiflutti posta a distanza dalla costa. 

“L’impegno quotidiano e l’attività di programmazione di questa amministrazione trovano concretezza nei diversi cantieri presenti in città” commenta il sindaco Francesco Errico, “stiamo intervenendo in zona Giudecca, sul lungomare Galilei con il ripristino dell’illuminazione e nel parco Senape che diventerà una vera area a verde fruibile. Vogliamo sottolineare che  reperire i fondi e mettere in atto gli interventi” conclude il primo cittadino, “sia che si tratti di problemi di natura urgente, che di ordinaria o straordinaria amministrazione, richiede un iter burocratico dal quale non si può prescindere. E’ comprensibile che la soluzione di questi problemi a due mesi dai gravi eventi che hanno colpito la nostra città possa apparire in ritardo, ma il periodo intercorso è dovuto ai tempi tecnici necessari  per lo svolgimento delle gare d’appalto e per la disponibilità fisica dei materiali occorrenti”.    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marciapiede, luci e massi contro le onde. Al via i lavori alla Giudecca

LeccePrima è in caricamento