Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gallipoli

Liberato presunto autore di uno scippo. La difesa: errore nell'identificazione

Il gip Vincenzo Brancato ha disposto la revoca del provvedimento restrittivo nei confronti di un 20enne di Ercolano, accusato di aver sottratto una collanina, in discoteca. Il giovane è difeso dall'avvocato Pompeo Dimitri del foro di Lecce

GALLIPOLI - Accusato di aver sottratto una collanina durante la notte tra il 17 e il 18 agosto in una discoteca gallipolina e per questo arrestato dai carabinieri, è tornato libero su disposizione del giudice per le indagini preliminari, Vincenzo Brancato.

Pietro Scognamiglio, 20enne di Ercolano (Napoli), era finito in manette perchè ritenuto responsabile di furto ai danni di un altro giovane - un carabiniere fuori servizio - che, essendosi accorto dello strappo della collanina, ha inseguito il ragazzo fino all'uscita del locale dove è stato fermato.

Ma davanti al gip il legale del giovane, Pompeo Demitri, ha sostenuto la testi dell'errore nell'identificazione, delineando una scenario di confusione per la tanta gente presente e di visibilità non certo ottimale. Il ragazzo, peraltro, si sarebbe messo a correre perché sentitosi minacciato dal sopraggiungere della vittima del furto a di altri ragazzi con aria non certo amichevole. Il gip dunque, in attesa del processo, ha revocato l'arresto senza disporre nessun altro provvedimento restrittivo a carico del 20enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberato presunto autore di uno scippo. La difesa: errore nell'identificazione

LeccePrima è in caricamento