rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Gallipoli Gallipoli

Picchia e minaccia di morte la convivente anche davanti alle forze dell’ordine: arrestato

L’episodio poco dopo la mezzanotte nel cuore di Gallipoli. Un 48enne residente ad Alezio è stato bloccato congiuntamente da polizia e carabinieri e poi accompagnato nel carcere di Lecce

GALLIPOLI -  Pesta la propria convivente in pieno centro e le provoca ferite al volto e al collo: arrestato un 48enne. L’ennesimo fatto di cronaca ai danni di una donna si è verificato poco dopo mezzanotte nei pressi del ponte seicentesco che collega il centro abitato di Gallipoli al borgo antico. Un uomo residente ad Alezio (del quale si omettono volutamente le generalità a tutela della vittima), noto alle forze dell’ordine per dei precedenti penali, è finito in manette a seguito dell’intervento delle forze dell’ordine. 

Sono stati dei passanti ad allertare la polizia, notando la grave scena di violenza. Sul posto sono infatti intervenuti gli agenti del commissariato locale e i carabinieri del Nucleo radiomobile della Città Bella. Nonostante la presenza del personale in divisa, il 48enne avrebbe continuato a picchiare la malcapitata, sua convivente, rivolgendole anche delle minacce di morte.

Il luogo della violenza è stato raggiunto anche dal personale del 118 che ha rilevato e medicato le escoriazioni sul corpo e sul viso della donna. Bloccato, l’indagato è stato arrestato congiuntamente da carabinieri e polizia. Al termine delle formalità burocratiche è stato accompagnato nel carcere di Lecce con le accuse di maltrattamenti e minacce gravi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e minaccia di morte la convivente anche davanti alle forze dell’ordine: arrestato

LeccePrima è in caricamento