menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio a Gallipoli.

L'incendio a Gallipoli.

Panico per strada: divampa maxi incendio a Gallipoli, danni a pineta e auto

Le fiamme sono divampate intorno alle 21 di oggi, nei pressi del campo sportivo della Città Bella. Sul posto tre squadre dei vigili del fuoco per domare il rogo

GALLIPOLI – Maxi incendio nella pineta che costeggia lo stadio "Antonio Bianco" di Gallipoli. Panico, in serata, tra i passanti: una densa coltre di fumo e una fiammata imponente sono infatti partite dalla vegetazione nei pressi del litorale sud della Città Bella, in zona Lido San Giovanni, gettando residenti e turisti nella paura. L’inferno di fuoco intorno alle 21 di oggi, quando la zona era piena di famiglie, anche con bambini, intenti a passeggiare sul vicino lungomare. L'aria è diventata irrespirabile, satura dell'odore acre del fumo e dalla strada non vi erano che urla.

Il video: la fiammata ha colpito anche un'auto

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento locale, sopraggiunti assieme ai carabinieri per interdire immediatamente l’area colpita dal rogo. La zona è stata subito transennata e, nel giro di pochi minuti, sono anche giunti i mezzi del 115 partiti dal comando provinciale leccese. Subito avviate le operazioni di spegnimento del vasto incendio: le fiamme non solo hanno distrutto una porzione di vegetazione, ma hanno coinvolto anche una Ford S-Max, intestata a un uomo moldavo, residente in provincia di Padova: la vettura, parcheggiata nelle vicinanze, è stata colpita dalle fiamme accidentalmente.55ebfd5b-cdc5-4322-8fb6-d52c37d8387f-2

L’incendio è stato domato soltanto in tarda serata, anche con l’ausilio dei volontari della protezione civile. Fortunatamente, le fiamme non hanno lambito le abitazioni dei paraggi, né arrecato conseguenze ai pedoni. Sono in corso le indagini, che proseguiranno anche nel corso della giornata di domani, per scovare eventuali elementi utili a fare chiarezza sull'accaduto. Con ogni probabilità si tratta del solito, increscioso fenomeno dei roghi estivi, di quelli che attecchiscono dalle sterpaglie  per la disattenzione di qualcuno: come il  mozzicone di sigaretta lasciato inavvertitamente acceso, quasi sempre va così.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento