Mercoledì, 16 Giugno 2021
Gallipoli Centro

“Marea”, un’immersione subacquea nel nuovo museo sensoriale di Gallipoli

All'interno del Chiostro di San Domenico, un percorso interattivo alla scoperta del litorale salentino. Un itinerario che è anche olfattivo e tattile

Una delle tappe interattive del museo

GALLIPOLI- Per riabilitare l’immagine di una Gallipoli ormai additata come fulcro del turismo di massa e “insensibile”, ecco la novità. Un centro di cultura per il mare, denominato appunto “Marea”, nel cuore della Città Bella. Allestito all’interno del Chiostro di San Domenico, un ex luogo di culto che già da solo merita la visita, il percorso è strutturato attorno ai temi etnografici e naturalistici della costa ioniGallipoli-3335-2ca.  Azzurro ovunque, blu in prevalenza, è chiaro. Ma “Marea” è soprattutto un museo dei cinque sensi.

Non si usa soltanto la vista, tutt’altro. Anzi, già all’ingresso, nella prima tappa del percorso, l’interazione è olfattiva e tattile con i principali elementi che caratterizzano la macchia mediterranea e il paesaggio costiero. Totem e didascalie che costellano il percorso sono stati svecchiati rispetto alla concezione, ormai superata, dei precedenti allestimenti. Per spiegare il ciclo di vita di una tartaruga Caretta caretta, ad esempio, sono stati installati degli schermi, interattivi attraverso degli iPad, forniti in prestito ai turisti all’ingresso dell’itinerario. Utili, dunque, soprattutto per le visite in compagnia dei più piccoli. Ospiti ai quali sono anche dedicati laboratori didattici e altre iniziative estemporanee.IMG_0136-4

Non soltanto rettili marini: le informazioni attraversano anche le tipiche dune costiere, per poi planare sugli arbusti di mirto e rosmarino, intercettando gabbiani e altre specie. Ma è nell’ultimo degli ambienti che risiede il fiore all’occhiello del centro di cultura del mare gallipolino. E’ in questa sala, infatti, che la tecnologia recente viene messa a disposizione dei saperi marini. E’ qui che il viaggio si fa ancora più interattivo. Diviene una sorta di immersione subacquea, che termina nella ricostruzione di un relitto. Nel quale ci si siede aspettando un’altra partenza, in fondo al mare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Marea”, un’immersione subacquea nel nuovo museo sensoriale di Gallipoli

LeccePrima è in caricamento