Notizie da Gallipoli

Nel mare di Gallipoli la quinta edizione del Gozzo international festival

Ha preso il via tra il Seno del Canneto e la Galleria dei Due Mari la quinta rassegna dedicata alla tipica barca dei Paesi del Mediterraneo con mostre, incontri, veleggiate e regate

GALLIPOLI - Ha preso ufficialmente il via la quinta edizione del “Gozzo International Festival”, in programma a Gallipoli sino al 13 ottobre prossimo, e che celebra il piccolo natante che rappresenta il minimo comune denominatore tra tutti i Paesi del Mediterraneo. Il gozzo è storicamente presente in ogni nazione costiera e conserva le stesse caratteristiche tradizionali di costruzione e livrea con colori propri di ciascuna marineria. L’evento è  suddiviso in tre rubriche: la Vita di bordo, con i gozzi a vela latina in mostra presso la banchina del Canneto, le veleggiate e le regate: la vita del porto con mostre ed attività artigianali nella Galleria dei Due Mari; e la Cambusa del marinaio con degustazioni tipiche marinaresche.  

Questa nuova edizione, con main sponsor il gruppo Caroli Hotels, è caratterizzata da una serie di incontri che si terranno con gli ospiti dell’evento coordinati dal professor Stefano Cristante sul Sabir. Il filo conduttore della quinta edizione del festival è, infatti, proprio la cosiddetta lingua del mare, la lingua franca del Mediterraneo, costituita da un lessico prevalentemente italiano e spagnolo con alcune voci arabe, e da un sistema grammaticale estremamente semplificato, usata nei più elementari rapporti di commercio tra europei e arabi, e anche a bordo dei piroscafi mercantili con equipaggi misti. L’evento celebrerà così tutti i paesi e le culture che affacciano sul Mediterraneo. Acclamare il Sabir dimostra come è stato fondamentale in passato parlare una lingua comune per chiunque volesse lavorare con il mare o sul mare: il Mare Nostrum era infatti un vero e proprio crocevia di culture e storie che avevano bisogno di comunicare tra loro.

Altre figure della tradizione saranno protagonisti a testimoniare il legame di Gallipoli con la tradizione: Luigi ‘Mba pì Tricarico parlerà delle Confraternite religiose e i fratelli Abate illustreranno le tecniche della trama delle nasse gallipoline.

Gli studenti degli Istituti Nautici d’Italia hanno l’occasione, partecipando all’evento, di incontrare maestri d’ascia provenienti da molte marine della penisole e aver degli scambi circa le tecniche tradizionali. Sono giunti a Gallipoli oltre dieci equipaggi con i loro gozzi provenienti da tutta Italia per partecipare alla gara in mare valida per il campionato italiano di Vela Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento