Sabato, 24 Luglio 2021
Gallipoli

Non lo trovano in casa durante il controllo, finisce di nuovo in carcere

Torna in carcere Luigi Murra, 39enne di Gallipoli, già recluso ai domiciliari per scontare un cumulo di pene per reati commessi in passato, fra i quali spicca anche una rapina. I carabinieri hanno eseguito su mandato del tribunale

 

GALLIPOLI – Torna in carcere Luigi Murra, 39enne di Gallipoli, già recluso ai domiciliari per scontare un cumulo di pene per reati commessi in passato, fra i quali spicca anche una rapina alla stazione di servizio Q8 della città jonica per la quale i carabinieri gli strinsero le manette ai polsi, nel febbraio del 2010.

I militari della stazione di Galllipoli, ieri mattina, si sono presentati alla porta di casa sua con un mandato della prima sezione penale della Corte d’appello di Lecce.  L’ordinanza di arresto, per la quale il 39enne è stato condotto in carcere, è stata emessa dopo la denuncia per evasione contestata il 7 giugno scorso dagli stessi militari gallipolini.

Quel giorno, infatti, una pattuglia impegnata in un’attività di veriMURRA LUIGI-2fica circa il rispetto delle prescrizioni, ha riscontrato come non si trovasse nella sua abitazione. Un’inadempienza che gli è costata cara, perché i militari l’hanno denunciato alla procura di Lecce per evasione. Ora, per lui, si sono riaperte le porte del carcere di Borgo San Nicola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non lo trovano in casa durante il controllo, finisce di nuovo in carcere

LeccePrima è in caricamento