rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Gallipoli Gallipoli / Via Siena

Notte di fuoco tra Gallipoli e Nardò: il bilancio è di sette mezzi distrutti

Tra le 2 e le 4 della notte, le fiamme hanno arrecato danni per decine di migliaia di euro: colpiti auto, scooter e un camion

GALLIPOLI - Sette mezzi completamente inutilizzabili nel giro di un paio di ore.  E’ il bilancio di due distinti incendi divampati nella notte rispettivamente a Gallipoli e a Nardò. Nella Città Bella è accaduto tutto in via Siena, intorno alle 4. Una Opel Corsa, intestata a un ragazzo del luogo, ha preso fuoco.  Le fiamme, che hanno demolito la carrozzeria, si sono però propagate anche ai veicoli parcheggiati nelle vicinanze: si tratta di una Fiat Panda, una Toyota Yaris e ben tre scooter.

Ma il fuoco ha anche arrecato ulteriori danni sia alla parete dell’edificio, sia all’ingresso di un’officina. Sul posto, per domare il rogo, i vigili del fuoco del distaccamento locale. Spente le fiamme, i pompieri hanno eseguito un sopralluogo, alla ricerca di tracce utili alle indagini. Ma al momento attorno alla vettura del cittadino, utilizzata anche dai famigliari non è stato trovato nulla di sospetto. Per i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia gallipolina, l’incendio si sarebbe propagato dalla Opel agli atri veicoli a causa del vento che soffiava sulla cittadina nella nottata. Ma la causa del rogo originario, quella sulla vettura del ragazzo, resta al momento un mistero.

Danni per decine di migliaia di euro

Visti i recenti, attentati incendiari che hanno coinvolto Gallipoli, in più punti del centro abitato e destinati soprattutto ai pescatori della zona, le indagini proseguiranno per fare luce sull’episodio. I militari dell’Arma, coordinati dal tenente Francesco Battaglia, inoltre, appena un’ora prima sono anche intervenuti a Nardò, per un altro rogo. Un furgone Fiat Iveco IMG_2601-2 (in foto) parcheggiato in via Pompiliano, è andato a fuoco fra le 2 e le 3 della notte, senza questa volta coinvolgere altri veicoli.

Si tratta di un camion intestato alla Cooperativa sociale campagnoli, del luogo,  per un danno totale di 10mila euro. Anche in questa occasione, sono stati i pompieri del distaccamento di Gallipoli a spegnere il fuoco e a perlustrare l’isolato alla ricerca di bottiglie sospette o tracce di benzina. Ma nulla, non è stato trovato alcunché. Aspetto che non esclude a priori la matrice dolosa: eventuali indizi potrebbero essere stati cancellati dallo stesso fuoco, sebbene gli inquirenti propendano per un cortocircuito che, a detta dei vigili del fuoco, potrebbe essere stato provocato dall’usura del mezzo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di fuoco tra Gallipoli e Nardò: il bilancio è di sette mezzi distrutti

LeccePrima è in caricamento