Gallipoli

Notte di San Lorenzo all'insegna dei controlli, sette patenti ritirate

I carabinieri della compagnia di Gallipoli e Lecce sono stati impegnati fino a tarda notte nel controllo della circolazione stradale, per prevenire le cosiddette "stragi del rientro", dovute all'abuso di alcool e droghe alla guida

 

GALLIPOLI – Durante la notte di San Lorenzo, i carabinieri della compagnia di Gallipoli sono stati impegnati, su tutto il territorio di loro competenza, in intensi controlli finalizzati al controllo sulla circolazione stradale, al fine di prevenire le “stragi del sabato sera”, dovute all’abuso di alcool e droghe alla guida, nonché al controllo di alcuni locali e discoteche del litorale jonico, ove erano in corso serate organizzate, già prese d’assalto da giovani turisti.

Nel corso dei controlli effettuati in prossimità dei vari locali notturni presenti nel circondario di Gallipoli, in occasione di feste e serate organizzate, i militari del nucleo operativo e radiomobile, hanno ritirato sei patenti di guida, denunciando in stato di libertà altrettanti conducenti per guida in stato di ebbrezza. Tra i soggetti denunciati anche molti turisti a Gallipoli in vacanza, provenienti da Bari, Arezzo e Brindisi. In particolare un 34enne copertinese, coinvolto in un incidente stradale con un turista (il denunciato a bordo della propria Bmw Z3, il turista di un’Audi) nei pressi della località Cenate di Nardò. Nell’incidente, fortunatamente lieve, non si sono avuti feriti. In totale sono state 211 le persone sottoposte a controllo, grazie all’utilizzo di apparati etilometrici impiegati all’interno di frequenti posti di controllo volanti, strategicamente dislocati ed organizzati su tutto il territorio. L’intensificazione dei controlli si andrà ad accentuare con il sopraggiungere delle settimane centrali di agosto.

Sempre nel corso dei controlli, eseguiti anche sulle spiagge del litorale con perquisizioni personali dei turisti accalcati per la notte di San Lorenzo, oltre che effettuate in occasione di un concerto organizzato sul Comune gallipolino e all’esterno dei vari locali, venivano denunciati in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio, due ragazzi di Parma, trovati in possesso rispettivamente di 23 grammi di marijuana, suddivisa in due involucri, e di 24 grammi della stessa sostanza, anche questi suddivisi in due involucri. Complessivamente sono stati segnalati all’autorità prefettizia, per uso non terapeutico di sostanza stupefacente, 19 giovani turisti (provenienti dalla Germania, Roma e Milano), di età compresa tra i 17 e i 28 anni. I carabinieri hanno sequestrato oltre mezzo etto di marijuana e nove grammi di hashish.

Sotto la lente dei militari dell’Arma anche i vari locali presenti sul litorale jonico. In due casi sono stati rilevati due sforamenti di orario: la musica doveva cessare alle ore 3, mentre alle ore 4 e alle 4.17 era ancora accesa. I carabinieri hanno provveduto a far interrompere immediatamente la musica, fruita in violazione della licenza in possesso del locale. All’attività a largo raggio hanno partecipato 15 e 30 carabinieri, tra borghese e in divisa.

Sul fronte opposto, sempre nel corso della notte delle stelle, i militari della compagnia carabinieri di Lecce hanno attuato un dispositivo di controllo della circolazione stradale, volto a garantire il corretto svolgimento delle tante iniziative adottate sulla costa adriatica salentina. Nel corso dei controlli, è stato denunciato E. M., 18enne di Melendugno per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché  trovato in possesso di 36 grammi marijuana. Per P. A., 34enne da Melendugno, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, con un tasso pari a 1.58. Altre cinque persone sono segnalate alla prefettura. Nel corso dei controlli, che si sono sviluppati da Casalabate a Torre dell’Orso, sono state identificate 68 persone; controllati 94 automezzi ed elevate 5 contravvenzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di San Lorenzo all'insegna dei controlli, sette patenti ritirate

LeccePrima è in caricamento