menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova sezione Aido dedicata alla memoria dello studente deceduto a Bologna

Dopo l’incidente e la morte di Francesco Caiffa i genitori autorizzarono l’espianto degli organi. Nel giorno del suo compleanno nasce il gruppo comunale per le donazioni

GALLIPOLI - Quell’infausto incidente di fine ottobre lo ha strappato prematuramente dalla vita e dall’affetto dei suoi cari. Mai suoi organi ancora vitali hanno fornito nuovi aneliti di speranza in chi attendeva organi e tessuti per un trapianto. Sarà dedicata alla memoria del giovane studente universitario Francesco Caiffa, 22 anni, la neo costituita associazione dell’Aido (Associazione italiana donatori di organi) sezione di Gallipoli che si è formalmente costituita nei giorni scorsi.

Sodalizio locale che gli amici della famiglia di Francesco hanno voluto dedicare al ragazzo scomparso tragicamente e fatalmente a Bologna, lo scorso 23 ottobre, a causa delle gravi ferite  riportate in seguito al crollo di un muro del terrazzo dell’abitazione in cui viveva, colpito accidentalmente, durante dei lavori edili, dal braccio di una betoniera. A seguito del decesso del 22enne la famiglia Caiffa autorizzò, in quell'occasione, all'espianto degli organi.

Raccogliendo proprio il grande gesto di altruismo di Salvatore Caiffa e Anna Ivagnes, genitori del giovane studente, un nutrito gruppo di amici e concittadini ha quindi promosso la costituzione del nuovo gruppo Aido, chiedendo di assumere la  presidenza della sezione gallipolina prorpio a Salvatore Caiffa, padre del ragazzo.

Questa sera, a partire dalle 19,30, presso la parrocchia di San Antonio da Padova di Gallipoli, si svolgerà la presentazione ufficiale alla città del gruppo associazione italiana donatori organi di Gallipoli, alla presenza del sindaco Stefano Minerva e dei rappresentanti delle principali associazioni e confraternite della città bella, in piena osservanza delle normative anti-covid ed in spirito di amicizia e condivisione.

L’incontro di presentazione sarà preceduto (alle 18,30) dalla celebrazione della Santa Messa, celebrata da don Salvatore Leopizzi, in suffragio di Francesco, proprio nel giorno del suo compleanno. Nell’ambito della cerimonia verrà fatto dono alla parrocchia gallipolina di un dipinto del religioso padre Enzo Caiffa, inerente proprio il tema della donazione degli organi.

Il nuovo gruppo comunale Aido di Gallipoli si è costituito formalmente il 4 gennaio scorso nell’ambito di un’assemblea alla presenza del presidente regionale Pino Neglia e del presidente provinciale, Milena Cagnazzo. I soci fondatori presenti (Virgilio Provenzano, Salvatore Caiffa, Anna Ivagnes, Benedetta Abate, Francesca Abate, Stefania Gaetani, Salvatore Greco, Teodoro Monti, Luca Errico, Nicolò Negro, Pino Neglia, Salvatore Ferraro, Milena Cagnazzo, Giorgio Buccarella) hanno deciso di nominare cinque consiglieri e di procedere all’assegnazione delle cariche previste dal relativo statuto. In qualità di presidente, su unanime indicazione, è stato nominato Salvatore Caiffa. Gli altri componenti sono Teodoro Monti (vicepresidente), Benedetta Abate (segretaria), e i consiglieri Anna Ivagnes e Luca Errico (amministratore). In qualità di revisori dei conti indicati e nominati Virgilio Provenzano e Salvatore Greco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento