Gallipoli

Nuova vita per il parco di via Firenze, partiti i lavori di riqualificazione

Nell’ex orto botanico, mai completato, previsti nuovi servizi con area giochi, fitness, illuminazione e videosorveglianza. In seguito toccherà al fabbricato rustico abbandonato e murato che diventerà una struttura polifunzionale per anziani

GALLIPOLI - Dopo anni di trascuratezza o di cura parziale e dopo le immancabili polemiche per lo stato di abbandono in cui versa l’area del parco di via Firenze, partono i lavori di riqualificazione dell’area dell’ex orto botanico mai completato. E per l’ormai ex parco del cactus parte la nuova rigenerazione come annunciato nei mesi scorsi dall’amministrazione comunale.

Nella futura concezione urbanistica del parco di via Firenze (a cui il sindaco Stefano Minerva aveva già attribuito la nuova denominazione di “Parco della Filosofia”) da completare entro l’estate prossima non mancheranno l’area ludica per i bimbi, con giostre e aree gioco attrezzate, una zona dedicata agli amanti del fitness e dello sport e un nuovo impianto di illuminazione e di videosorveglianza.

Da questa mattina, dopo la preparazione del cantiere, anche le ruspe sono entrate in azione per dare concretezza all’avvio dei lavori tanto attesi e con l’abbattimento del vecchio colonnato. Sul posto per un sopralluogo anche il sindaco Stefano Minerva e gli assessori comunali. Nelle scorse settimane si era infatti conclusa la procedura di gara con l’aggiudicazione degli interventi per 215 mila euro (al netto del ribasso del 12 per cento sull’importo a base di gara) alla ditta Anacleto Longo srl di Poggiardo, di cui impresa ausiliaria è la New Green società a responsabilità limitata unipersonale con sede in Casapesenna, in provincia di Caserta. E ora il cantiere è fattivamente aperto. 

Un iter burocratico lungo che alla fine dello scorso anno aveva visto il consiglio comunale fornire l’input decisivo per i lavori di recupero del parco con l’approvazione della variante urbanistica necessaria per garantire l’esecutività del progetto di fattibilità tecnica ed economica, redatto dall’architetto Paolo Carriero e dagli uffici comunali, per la riqualificazione dell’area verde comunale.

Per alcune zone relative all’intervento di riqualificazione del parco urbano infatti era necessario provvedere alla formalizzazione della variazione in zone a verde attrezzato rispetto a quelle originariamente destinate, dal vecchio Prg, in aree per fiere e mercati. L’assise comunale, licenziando il piano triennale delle opere pubbliche, aveva anche dato il via libera al progetto di riqualificazione del parco che insiste tra via Firenze, via Pavia e via Siracusa.

“Cinque anni fa avevo fatto una promessa ai miei concittadini: avevo giurato che il parco di via Firenze sarebbe stato riqualificato e rivalutato” commenta il primo cittadino Minerva, “in questi cinque anni abbiamo lavorato su questo parco e su altri progetti. Lo abbiamo fatto duramente, con impegno, cura e costanza, abbiamo investito il nostro tempo per costruire il progetto, per trovare i fondi, per provare a realizzare questo sogno possibile. Oggi” conclude, “buttiamo a terra una colonna del parco, fisicamente e ideologicamente: le vecchie colonne rappresentano la vecchia politica, quella superata, quella di un tempo che deve lasciare spazio al presente”.

Un intervento complessivo per una spesa di 330 mila euro finanziato attraverso fondi del bilancio comunale. Alla fase di ascolto con i cittadini avviata dall’amministrazione comunale era infatti seguita quella della progettazione che ha dato corpo ad un nuovo piano di opere che verrà realizzato con i fondi del bilancio comunale unitamente ad un finanziamento, pari a 540 mila euro, dell’Ambito di zona che permetterà di realizzare anche un centro di intrattenimento diurno per anziani.

In quest’ultimo caso si tratta della ristrutturazione del fabbricato rustico esistente di oltre 250 metri quadri, abbandonato e murato per impedire incursioni vandaliche, che sarà riconvertito in centro sociale polivalente per anziani sulla base del progetto seguito dall’assessorato al Welfare, retto da Angelo Mita, e redatto dal settore lavori pubblici su indirizzo fornito dalla giunta comunale lo scorso anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita per il parco di via Firenze, partiti i lavori di riqualificazione

LeccePrima è in caricamento