rotate-mobile
Interventi per 900 mila euro / Gallipoli

Nuova vita per l’istituto “Santa Chiara”: la scuola del centro storico sarà riqualificata

La giunta comunale ha approvato il nuovo progetto per l’edificio scolastico adeguandolo ai nuovi obiettivi per il mantenimento della sede e la creazione di un polo per l’infanzia. Il secondo piano, attualmente non agibile e dissestato, sarà demolito

GALLIPOLI - Passo importante dell’amministrazione comunale di Gallipoli che ha come obiettivo la riqualificazione e la rivitalizzazione della struttura scolastica “Santa Chiara”, di pertinenza del Polo 2, che si trova nel centro storico. L’intenzione è quella di creare un polo per l’infanzia all’avanguardia sia dal punto di vista strutturale che didattico. In tale direzione è stato approvato dalla giunta comunale il progetto di fattibilità tecnico-economica per l’adeguamento e la riqualificazione dell’immobile comunale.

Intervento già? inserito nel programma triennale delle opere pubbliche che prevede, per la sua realizzazione, un importo complessivo di 939.439,55 euro e che verrà inserito nel Piano regionale di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole definito sulla base degli interventi presenti nel “Repertorio del fabbisogno regionale dell’edilizia scolastica” per sfruttare le risorse legate ai fondi del Pnrr.

Il progetto include l’eliminazione delle barriere architettoniche presenti nell’edificio scolastico nonché? la riqualificazione energetica dello stesso, con interventi mirati alla riduzione del fabbisogno energetico, così da ridurre sia i costi di gestione sia le emissioni di anidride carbonica. Il progetto prevede inoltre l’adeguamento sismico alle vigenti norme tecniche.

Oltre agli interventi di messa in sicurezza, il progetto prevede la demolizione del secondo piano dell’edificio, attualmente non agibile e dissestato, non essendo economicamente conveniente ne? ripristinare il solaio di copertura, ne? demolire e ricostruire quest’ultimo.

La riqualificazione dell’edificio, oltre che per la parte strettamente strutturale, si propone quale riqualificazione e rivitalizzazione dell’intero centro storico, garantendo da un lato la permanenza nel centro urbano di un plesso scolastico efficiente e funzionale e dall’altra contribuendo ad evitare l’abbandono della città vecchia dotandola di una attività strategica nell’ottica della crescita civile, demografica e culturale.

“Con questo progetto si migliorerà l’intero centro storico, il segno tangibile di un’amministrazione che lavora” commenta il sindaco Stefano Minerva, “nel corso degli anni abbiamo fatto il possibile per evitare lo spopolamento del centro storico e questo progetto non fa altro che rafforzare questa nostra visione”.

Un primo stralcio del progetto per 500 mila euro era stato già approvato ed aggiudicato, ma la necessità di predisporre un aggiornamento del progetto esistente, per renderlo compatibile con una funzione rinnovata e sostenibile di polo dell'infanzia, ha posto l’annullamento della procedura avviata e ora l’avvio del nuovo progetto di riqualificazione dell’edificio scolastico.

“Con questa delibera inseriamo il progetto nel Repertorio del fabbisogno regionale di edilizia scolastica al fine dell’inserimento nel Piano di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole” spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Cuppone, “augurandoci che possa essere finanziato e che l’esito si possa avere quanto prima. Soprattutto l’augurio è che il centro storico possa vantare un edificio che possa essere fulcro di attività scolastiche, e non solo, per i più piccoli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita per l’istituto “Santa Chiara”: la scuola del centro storico sarà riqualificata

LeccePrima è in caricamento