menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo basolato per le vie della città vecchia. Dalla Regione arriva l’ok per i fondi

Il progetto esecutivo per il rifacimento di parte del basolato del centro storico ammesso al finanziamento dopo il via libera della giunta e della Soprintendenza

GALLIPOLI - Dall’approvazione del progetto deliberato dalla giunta comunale di Palazzo Balsamo, quasi un anno addietro, per il recupero e riposizionamento del basolato in parte del centro storico, alla buona nuova: la domanda per il finanziamento per la realizzazione dell’opera pubblica è andato a buon fine. Il Comune di Gallipoli, su iniziativa annunciata dall’assessore ai lavori pubblici Biagio Palumbo, aveva infatti presentato la relativa domanda per ottenere i fondi necessari per operare il rifacimento del basolato in alcune vie del borgo antico, e la stessa è stata definitivamente approvata tra le 96 richieste dei Comuni ammesse dall’istruttoria della Regione.

Con la determina del dirigente del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione, del 13 novembre scorso, infatti, si sono concluse le operazioni di valutazione dell’ammissibilità formale delle domande presentate dai vari Comuni (nel dicembre e gennaio scorso) relative all’avviso pubblico sugli interventi strategici per la fruizione di aree e infrastrutture. Gli interventi per una spesa prevista di 1 milione e 300 mila euro sono finanziati dall’ente regionale per il 90 per cento dell’importo con un carico per il Comune solo del 10 per cento sulla differenza tra 500 mila euro e 1 milione e 310 mila euro.   

Con la delibera approvata dall’esecutivo comunale nel dicembre scorso il progetto, redatto dall’ufficio tecnico, è stato posto all’attenzione della Regione e interessa un buona parte delle vie centrali della città vecchia: piazza Imbriani, via Antonietta de Pace, via Briganti, via Pasca Raymondo, via Cardami, con possibile implementazione, con le offerte migliorative che saranno presentate, per via Muzio, via Santa Maria, via Piccioli e Corte Fondaco. Il progetto ha ottenuto anche il lasciapassare della Soprintendenza ai beni storici e paesaggistici.

“Siamo ben lieti di partecipare che l’interesse alla valorizzazione del nostro centro storico non si è mai fermato e che il nostro impegno continua incessantemente” commenta l’assessore Biagio Palumbo, “si tratta di un progetto esecutivo, già approvato dalla Sovrintendenza ai beni storici e paesaggistici, che riguarda il rifacimento del basolato in alcune delle vie principali del centro storico. Ora, dopo l’approvazione della domanda dal punto di vista formale, si passerà alla valutazione tecnica degli interventi proposti. L’amministrazione comunale assegna particolare importanza a tale opera, tesa a valorizzare ancora di più il centro storico e seguirà con estrema attenzione gli sviluppi della procedura, cercando di ampliare, con futuri finanziamenti, il raggio di azione degli interventi”.

L’intervento è previsto predisponendo le strutture con basolato in pietra di Soleto, tale da garantire la sicurezza e la tenuta per diversi anni, a differenza dell’attuale basolato, usurato dal tempo e resosi pericoloso e insidioso per i cittadini. “Per portare il basolato in tutto il centro storico non basterebbe un investimento inferiore ai 5 milioni di euro” ha ribadito Palumbo, “per ora prenderemo questa prima tranche e cercheremo di intercettare nuovi fondi e nuovi bandi per completare il resto delle zone”.

Si tratta di un’accelerata importante per i due progetti di opere pubbliche e riqualificazione urbana che riguardano il rifacimento di parte del basolato del centro storico che seguirà quelli in fase di realizzazione per la posa in opera del nuovo asfalto e il rifacimento della segnaletica in diverse strade cittadine, tra queste quelle trasversali di Corso Roma e il tratto di Corso Italia ultimato in questi giorni. Progetti che fanno il paio anche con le recenti programmazioni sull’ammodernamento ed efficientamento della pubblica illuminazione.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento