rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Entro la prossima estate. Fondi per 50 mila euro / Gallipoli

Opportunità “galattica” per i giovani: anche nella Città Bella laboratori e attività d’impresa

Il Comune di Gallipoli è tra i beneficiari del finanziamento regionale “Galattica Rete Giovani Puglia” con un progetto che per oltre un anno valorizzerà le nuove generazioni partendo da uno dei luoghi cardine del centro storico, l’infopoint turistico

GALLIPOLI - Anche il Comune di Gallipoli è tra gli enti beneficiari del finanziamento regionale del programma  “Galattica-Rete giovani Puglia” grazie ad progetto che per oltre un anno valorizzerà i più giovani partendo da uno dei luoghi cardine del centro storico: l’infopoint turistico, e abbracciando di volta in volta tutti i luoghi culturali presenti nel territorio cittadino.

Dopo il primo incontro pubblico a Bari di metà settimana, con la partecipazione del vicesindaco Tony Piteo con tutti i rappresentanti dei Comuni della rete, oggi l’amministrazione comunale di Gallipoli ha ufficialmente firmato il disciplinare di avvio del progetto. In questi mesi si definiranno quindi, nello specifico, tutti i laboratori e il crono-programma delle attività che avranno inizio entro l’estate.

“Anche la nostra Gallipoli è nella rete di Galattica e questo si traduce con una maggiore attenzione ai nostri giovani che avranno la possibilità di seguire delle attività ben definite e utili per il loro percorso personale e formativo” commenta il sindaco Stefano Minerva, “ Siamo orgogliosi di questo importante risultato ed entro l’estate partiranno i percorsi di assistenza e formazione tra attività di counseling, laboratori partecipati e incubatori d’impresa”  

Nello specifico il progetto presentato dal Comune di Gallipoli che ha ottenuto il massimo dell’importo possibile, ovvero 50 mila euro, e partirà proprio entro l’estate puntando fin da subito alla realizzazione di una serie di azioni perfettamente compatibili con le attività di accoglienza ed orientamento già in essere presso l'infopoint turistico di via Antonietta De Pace.

Quest’ultimo sarà il centro propulsore delle attività proposte favorendo interazioni sociali, mobilitando emozioni, contingentando tempi e modi di azione e combattendo l’isolamento. In sostanza, le attività proposte saranno tre: counseling psicologico, laboratori partecipati e incubatore d’impresa.

In particolare, il counseling psicologico, ovvero il processo finalizzato ad aiutare una persona a risolvere un problema o a prendere una decisione in un arco di tempo breve e delimitato, tenderà a sviluppare le potenzialità del partecipante, promuovendone atteggiamenti propositivi e stimolando scelte consapevoli con momenti di ascolto rivolti a singoli e gruppi. Allo stesso modo i laboratori e le attività di incubatore d’impresa avranno come obiettivo quello di accompagnare i giovani con idee imprenditoriali ad avviare il proprio business.

Tony Piteo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opportunità “galattica” per i giovani: anche nella Città Bella laboratori e attività d’impresa

LeccePrima è in caricamento