Domenica, 20 Giugno 2021
Gallipoli

Pagine di cultura nel centro storico, riapre la biblioteca comunale

Dopo i lavori di recupero e di allestimento grazie alla sinergia tra Comune e Sac "Salento di Mare e di Pietre" spazi più funzionali

GALLIPOLI –  Dopo i lavori di riqualificazione e di allestimento, ormai pressoché completati, può riaprire i battenti la biblioteca comunale del centro storico di Gallipoli. E il nuovo spazio culturale dell’ex chiesa di Sant’Angelo e dell’oratorio confraternale dell'Immacolata dei nobili prende forma rispondendo in maniera funzionale alle esigenze di cittadini e turisti, e con una nuova dimensione anche a misura dei bambini. La riapertura ufficiale è stata effettuata questa mattina con una manifestazione ad hoc a partire dalle 11, predisposta dal Comune e in collaborazione con l’associazione Amart e i vari collaboratori impegnati nel rilancio del progetto del polo museale gallipolino.       

Un ambiente rimodernato e più razionale, mantenendo comunque inalterata la sua impostazione architettonica originaria, quello della nuova biblioteca in grado di offrire servizi ai propri utenti e di incentivare e favorire, ora più che mai, il gusto della lettura. L’intervento complessivo, finanziato per un importo di 50mila euro, sfrutta la sinergia tra l’azione di valorizzazione del Sac (Sistemi ambientali e culturali) Salento di Mare e di Pietre, che ha garantito fondi per 39 mila euro, e l’impegno anche di risorse comunali.

SDC_6555-2Così l’avamposto culturale e librario gallipolino si è potuto dotare di nuovi scaffali a vetri, con una collocazione più razionale ed efficace dei volumi e con una nuova sistemazione del fondo antico, catalogato anch'esso in particolari teche. Il maquillage della biblioteca comunale, curato nel suo iter dalla dirigente del settore, Laura Rella e dalla responsabile dell'ufficio cultura, Paola Renna, ha portato la struttura a dotarsi anche di tre postazioni telematiche ed anche una zona interamente riservata ai più piccoli, da 0 a 13 anni, con arredamenti loro riservati.

L'intervento, che rientra anche nella volontà della gestione commissariale, guidata dal commissario straordinario Guido Aprea, di rendere la biblioteca comunale un polo di riferimento a livello culturale, anche e soprattutto al fine di incentivare la lettura, ha visto coinvolti fattivamente l'associazione Amart e il cento studenti del liceo ginnasio “Quinto Ennio” di Gallipoli, che hanno partecipato al progetto di alternanza scuola lavoro. A loro, che si sono impegnati con convinzione in questa attività in favore della biblioteca, va ascritto il merito della realizzazione del manifesto che pubblicizza l'inaugurazione, nonché della pagina facebook dedicata alla biblioteca, che  continua a raccogliere numerosi e significativi “like”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagine di cultura nel centro storico, riapre la biblioteca comunale

LeccePrima è in caricamento