Gallipoli Gallipoli

Palomba rende omaggio a Nave Peluso. “Coraggio e solidarietà encomiabili”

Visita del prefetto e di Aprea a bordo del pattugliatore della guardia costiera. Ultimo saluto prima della partenza in Comune. Minerva: “Chianella il nostro orgoglio”

GALLIPOLI – Anche il prefetto di Lecce, Claudio Palomba, ha fatto visita nella tarda mattinata di oggi al comandante e all’equipaggio del pattugliatore della guardia costiera, la Nave Peluso in sosta tecnica per l’ultimo  giorno presso la banchina del porto di Gallipoli.  A bordo dell’unità navale della marina militare, il prefetto accompagnato dal suo vice Guido Aprea e dal comandante della capitaneria di porto, Attilio Maria Daconto, è stato accolto dal giovane tenente di vascello, Marco Chianella, al timone del pattugliatore da circa un anno e mezzo.

Durante una breve ricognizione lungo la costa ionica il comandante di Nave Peluso  ha esplicitato ai rappresentanti territoriali  di governo le potenzialità sia operative che addestrative dell’unità con particolare riferimento alle innumerevoli missioni di salvataggio a favore del flusso di  migranti provenienti dal  nord Africa. Il prefetto Palomba ha avuto parole di compiacimento per le attività svolta dal personale delle capitanerie di porto ed in particolare per l’equipaggio di Nave Peluso.

Il saluto di Minerva al comandante Chianella-2“Lo spirito di solidarietà dimostrato dal personale merita il massimo compiacimento da parte di chi come me rappresenta lo Stato sul territorio. Coraggio e umanità davvero encomiabili” ha commentato Palomba. Al termine della visita il comandante Chianella  ha consegnato al prefetto, il crest dell’unità.

E sempre in mattinata il giovane comandante gallipolino ha ricambiato la visita istituzionale resa ieri a bordo della Cp 905 dal sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, recandosi a palazzo di città. “Stringo la mano a chi è duramente impegnato nell'attività di sorveglianza marittima volta alla salvaguardia della vita umana in mare. Con fierezza e orgoglio sono al fianco di un gallipolino che porta alto il nome della nostra città” ha commentato il primo cittadino che ha tributato al comandante Chianella e a Nave Peluso l'ultimo saluto prima della partenza: “Gli auguriamo buon viaggio ed il vento sempre in poppa” il congedo tributato dal sindaco ionico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palomba rende omaggio a Nave Peluso. “Coraggio e solidarietà encomiabili”

LeccePrima è in caricamento