Notizie da Gallipoli

Parco di via Firenze, dal consiglio l’ultimo atto per la riqualificazione

Approvata la variante al progetto da 330 mila euro. Nell’area dell’ex orto botanico mai completata previsti nuovi servizi con area giochi, fitness, illuminazione e videosorveglianza

il parco di via Firenze

GALLIPOLI - Dopo anni di trascuratezza o di cura parziale e dopo le immancabili polemiche per lo stato di abbandono in cui versa l’area del parco di via Firenze, l’amministrazione comunale di Gallipoli ha inteso dare una svolta decisiva per la riqualificazione dell’area dell’ex orto botanico mai completato. Ora il consiglio comunale dello scorso 5 novembre ha fornito l’input decisivo approvando la necessaria variante urbanistica per garantire l’esecutività del progetto di fattibilità tecnica ed economica, redatto dall’architetto Franco Carriero e dagli uffici comunali, per la riqualificazione dell’area del parco comunale.

Per alcune zone relative all’intervento di riqualificazione del parco urbano infatti era necessario provvedere alla formalizzazione della variazione in zone a verde attrezzato rispetto a quelle originariamente destinate, dal vecchio Prg, in aree per fiere e mercati.

Nel maggio scorso l’assise comunale, licenziando il piano triennale delle opere pubbliche, aveva già dato il via libera anche al progetto di riqualificazione del parco di via Firenze. Un intervento complessivo per una spesa di 330 mila euro che sarà finanziato attraverso fondi del bilancio comunale. Già in avvio di legislatura, nell’ottobre del 2016, il Comune ionico aveva inoltre pensato ad un progetto (seguito dalla consigliera comunale allora organica alla maggioranza Caterina Fiore) che puntava a recuperare l’area verde pubblica di via Firenze e che prevedeva la realizzazione di un dog park e di un vero parco destinato ai bambini, nell'attuale area  che insiste tra via Firenze, via Pavia e via Siracusa.

A distanza di tempo da quel progetto, rallentato dal prolungamento dei lavori di consolidamento delle cave ipogee che caratterizzano la zona sotterranea adiacente a via Firenze (e interessata dalla mega voragine del 2007) e ora completati, l’area del parco, dopo le manutenzioni ordinarie, è rimasta sempre in uno stato di abbandono in attesa del suo recupero definitivo. Ora l’amministrazione comunale ha completato la fattibilità dell’ulteriore progettazione, da affiancare a quella iniziale, per rendere la zona del parco quanto più sicura e accogliente possibile.

Alla fase di ascolto con i cittadini è infatti seguita quella della progettazione che ha dato corpo ad un nuovo piano di opere che verrà realizzato con i fondi del bilancio comunale unitamente ad un finanziamento, pari a 540 mila euro, dell’Ambito di zona che permetterà di realizzare anche un centro di intrattenimento diurno per anziani. In quest’ultimo caso si tratta della ristrutturazione del fabbricato rustico esistente di oltre 250 metri quadri, abbandonato e murato per impedire incursioni vandaliche, che sarà riconvertito in centro sociale polivalente per anziani sulla base del progetto redatto dal settore lavori pubblici su indirizzo fornito dalla giunta comunale lo scorso anno.

Nella futura concezione urbanistica del parco di via Firenze, a cui il sindaco Stefano Minerva aveva già attribuito la nuova denominazione di “Parco della Filosofia”, non mancheranno l’area ludica per i bimbi, con giostre e aree gioco attrezzate, una zona dedicata agli amanti del fitness e dello sport e un nuovo impianto di illuminazione e di videosorveglianza. L’ultimo atto dell’iter burocratico è giunto ora dal consiglio comunale convocato per giovedì scorso dal presidente Rosario Solidoro. Tra gli otto punti all’ordine del giorno vi era proprio l’approvazione del progetto in questione e la relativa variante urbanistica. Tra i punti in discussione anche il reintegro del consigliere Tony Piteo e un’interrogazione di Gallipoli Futura sul progetto di ampliamento della darsena privata di Porto Gaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento