Martedì, 15 Giugno 2021
Gallipoli

Parte il cantiere su litoranea. Bloccato transito dalla seconda entrata di Baia Verde

Al via questa mattina la prima fase dei lavori di riqualificazione che terminerà a fine giugno. Viabilità alternativa e parcheggi aperti

Una delle immagini sulla litoranea

GALLIPOLI – Attese e indugi sono ormai messi da parte e da questa mattina al via i lavori sulla litoranea sud di Gallipoli nel tratto che dalla seconda entrata della marina della Baia Verde si estende sino all’imbocco del Canale dei Samari. La prima fase del cantiere prende avvio dopo il sopralluogo compiuto la scorsa settimana tra la ditta esecutrice e l’amministrazione comunale, e l’apposizione dei cartelli (da sabato scorso) con le indicazioni della deviazione del traffico e dei percorsi alternativi da seguire anche per raggiungere i lidi, bloccati temporaneamente dalla chiusura del tratto terminale della litoranea, attraverso le aree di parcheggio stagionale che andranno a regime in questi giorni e soprattutto nel ponte di Pasqua. I lavori di riqualificazione della litoranea sud, che rientrano nel progetto “per la valorizzazione e riqualificazione dei paesaggi costieri della Puglia ad alta valenza naturalistica” possono dunque partire. Da questa mattina operai e mezzi della ditta esecutrice sono “sbarcati” nei pressi della seconda entrata della Baia Verde, e in direzione sud all’altezza del Canale dei Samari, per insediare il cantiere.      

Visti i tempi ormai congestionati dall’arrivo della bella stagione e della contestuale riapertura delle attività di lidi e parcheggi, si procederà con piccoli interventi preliminari, e relativi anche alla rimozione del manto stradale, che riguarderanno il tratto tra la seconda entrata della Baia Verde e sino al Canale dei Samari. Dopodiché da fine giugno, proprio al fine di non compromettere la stagione balneare e arrecare oltremisura disagi a turisti e operatori, gli interventi saranno sospesi per riprendere in maniera corposa dopo l’estate. L’intervento complessivo che riguarda tutto il tratto compreso tra il Lido San Giovanni e il canale dei Samari porterà a rivoluzionare anche la viabilità della strada dei lidi, con la pedonalizzazione della litoranea, la realizzazione di passerelle e piste ciclabili, e la rinaturalizzazione delle aree verdi. Il 23 febbraio scorso la giunta comunale ha dato il via libera al progetto esecutivo e il 16 marzo ha consegnato ufficialmente i lavori. Interventi che saranno realizzati dall’Ati formata dalla ditta Fea srl di Castelfranco Emilia e dalla società cooperativa “La Macchia”.

Il tratto interessato dai primi lavori è stato interdetto alle auto (tranne i mezzi autorizzati) sino al 30 giugno prossimo e per venire incontro alle esigenze di operatori, balneari e turisti la giunta comunale del sindaco Stefano Minerva aveva già deciso, nei giorni scorsi, di approvare la proroga delle autorizzazioni, rilasciate nel 2016, per le aree di parcheggio temporaneo che possono già essere attivate secondo le prescrizioni e con la regolare presentazione della Scia. Dopo i continui rinvii (e annunci prontamente disattesi) di questi mesi i primi lavori hanno così preso l’abbrivio e questa mattina sul posto si è svolto anche un sopralluogo dei tecnici comunali e del vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Mimino Alemanno, dell’assessore al turismo Emanuele Piccinno e della consigliera comunale Caterina Fiore. Nel pomeriggio dovrebbe esserci anche una verifica da parte del sindaco Stefano Minerva. Sul piano della viabilità una volta giunti nei pressi della seconda entrata della Baia Verde, gli automobilisti trovano l’accesso sbarrato del cantiere e vengono convogliati all’interno della marina. Da qui possono raggiungere le aree parcheggio o proseguire ed uscire verso la statale 274. Per chi viene da sud l’accesso è interdetto dal canale del Samari e le auto vengono deviate verso la bretella di collegamento con la statale 274 lungo la quale si trova anche l’ingresso di una delle aree di sosta stagionali i cui cancelli questa mattina erano aperti. Con valenza sino al 15 ottobre è già istituito il senso unico di marcia lungo la litoranea della Baia Verde (con un’ordinanza che sarebbe dovuta entrare in vigore il 6 aprile scorso), nella solita direzione che dal campo sportivo comunale, nella zona del Lido San Giovanni, porta verso la seconda entrata della Baia Verde. Questa mattina nel primo tratto, dallo stadio alla prima entrata della Baia Verde, le auto hanno comunque continuato a marciare a doppio senso per consentire a chi è arrivato sino all’altezza del cantiere di far ritorno verso la città uscendo dalla marina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il cantiere su litoranea. Bloccato transito dalla seconda entrata di Baia Verde

LeccePrima è in caricamento