Domenica, 25 Luglio 2021
Gallipoli

Pax calcistica tra Errico e Barone. Subito lavori per adeguare lo stadio

Dopo il faccia a faccia in Comune tra la dirigenza giallorossa e l'amministrazione buone prospettive per programmare al meglio il prossimo campionato di serie D. Urgente l'adeguamento del Bianco. Il sindaco convoca gli imprenditori

Foto da Il mio Gallipoli.

GALLIPOLI - La pax calcistica sembra sancita in nome del bene supremo del Gallo e della impegnativa partecipazione dei giallorossi nel prossimo campionato di serie D. Le prossime settimane saranno quelle decisive per capire, di più e meglio, il futuro societario e soprattutto il raccordo istituzionale e imprenditoriale che darà il supporto necessario al patron Marcello Barone per mandare avanti il progetto di rilancio del Gallipoli calcio. Il primo incontro chiarificatore tra la  dirigenza giallorossa e l’amministrazione comunale del sindaco Francesco Errico sembrava aver dato i suoi frutti. E riacceso nuove speranze. Cancellando anche simbolicamente alcune scritte, comparse nei giorni scorsi sui muri perimetrali e le vetrate che separano la curva sud dal terreno di gioco dello stadio Antonio Bianco, che accusavano in maniera diretta il primo cittadino e l’assessore allo sport, Giovanni Fiore, dei ritardi legati all’adeguamento del campo sportivo della zona del Lido San Giovanni. Invettive e richiami di dignità dai quali i fratelli Marcello e Tonino Barone e il direttore sportivo Mino Manta hanno preso le doverose distanze.

Ma la preoccupazione latente ed espressa, anche impropriamente e fuori dalle righe, da alcuni tifosi gallipolini, potrebbe trovare presto appagamento. Dopo il confronto e le aperture al dialogo e alla collaborazione emerse nel faccia a faccia tra Errico e Barone.

La vittoria trionfale del campionato di Eccellenza  ha contribuito a smussare gli angoli e mitigare le contrapposizioni che durante tutta la stagione non sono certo mancate. Ed ora è il tempo di volare alto. E di guardare oltre l’ostacolo.

Accelerando anche i tempi soprattutto per quel che concerne i lavori indispensabili da realizzare per lo stadio comunale senza i quali non si potrà ottenere l’omologazione dei organi federali competenti. Per poter far disputare le gare casalinghe del Gallo nel campionato di serie D bisogna subito correre ai ripari. Anche perché la stagione agonistica entrerà nel vivo già con le gare della Coppa Italia in agosto, e ulteriori ritardi potrebbero costringere la squadra a dover giocare le prime gare della stagione in altre strutture con evidenti disagi logistici e aggravio delle spese.

Il Comune ha ribadito, per voce degli amministratori e dei funzionari degli uffici comunali, la disponibilità ad adeguare il Bianco sulla scorta dei progetti già pronti e da portare nella fase esecutiva. Si dovrà mettere mano al manto erboso sintetico ormai usurato, innalzare i livelli di sicurezza, e ristrutturare la tribuna coperta, realizzando anche l’area per gli organi di stampa. Tutte incombenze sulle quali il sindaco Errico, la giunta e i consiglieri presenti all’incontro hanno confermato il via libera.

Il tutto ruota sui tempi di attuazione e dell’avvio di lavori. Se ne saprà di più tra un paio di settimane quando le parti torneranno a confrontarsi anche per capire, sul piano economico e societario, chi sarà disposto, in concreto, a supportare il patron Barone alla guida della Gallipoli calcio. Il peso gravoso della serie D non potrà gravare solo sull’attuale dirigenza. In tale direzione alla richiesta di supporto, manifestata da Marcello e Tonino Barone, il primo cittadino ha riposto impegnandosi nel promuovere un incontro con gli imprenditori locali e con quanti vorranno sposare la causa del progetto Gallipoli. Dopo la riorganizzazione societaria e sbrogliato il nodo stadio, la compagine giallorossa potrà pianificare al meglio la nuova stagione calcistica, con la scelta della guida tecnica (ci sarebbe la volontà di proseguire il cammino con mister Calabro) e l’allestimento della nuova rosa, per ben figurare in serie D. I tifosi giallorossi attendono sviluppi e buone nuove.

Intanto i protagonisti della vittoria del campionato di Eccellenza, giocatori, staff e dirigenti, saranno presto convocati in Comune per ricevere un riconoscimento targato dall’amministrazione comunale, atto ad onorare la stagione trionfale dei colori giallorossi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pax calcistica tra Errico e Barone. Subito lavori per adeguare lo stadio

LeccePrima è in caricamento