Martedì, 27 Luglio 2021
Gallipoli

Piano contro il caos estivo, nuove regole e la musica “ridotta” nei lidi

Dopo le linee guida concertate con l'ufficio territoriale del governo, primo incontro in Comune tra il sindaco Errico e gli operatori turistici e balneari. Solo cinque le notti in musica nei lidi. Traffico limitato nella Baia verde. “Patto con il prefetto”

GALLIPOLI - Si scaldano i motori in attesa di una nuova e torrida stagione estiva in riva allo Ionio. E si cerca di apportare quei correttivi, necessari e auspicati, per fronteggiare il caos e i disagi lamentati negli ultimi anni di “invasione” turistica e di orde giovanili. E con le sinergie in campo, e una nuova fase di concertazione, pianificata in raccordo con la Prefettura di Lecce, si è avviato un primo confronto operativo per la stagione balneare 2014 in quel di Gallipoli. Nel segno della svolta. Questo, almeno, è quanto si spera. Ma con un bagaglio d’inefficienze e lamentele già sul groppone che non potranno che portare in dote un’esperienza da far fruttare per trovare correttivi e rimedi. Il Comune ci prova. Strigliato dalla Prefettura nel recente passato, ora si cerca di cambiare marcia. E argomentare nuove regole e maggiore programmazione preventiva: dalla musica, alle serate danzanti, ai rifiuti, al traffico, ai parcheggi e via discorrendo. A tal proposito, dopo un primo step nelle scorse settimane con un incontro preliminare con il prefetto Giuliana Perrotta, giovedì scorso invece, presso la palazzina municipale di via Pavia, si è svolto un incontro organizzato dall’amministrazione comunale finalizzato alla  pianificazione della prossima stagione estiva.

E’ stato il primo cittadino, Francesco Errico, introducendo l’incontro, a fare il punto della situazione ripercorrendo quanto accaduto negli ultimi dodici mesi, sino all’ultimo e recente vertice avuto in  Prefettura. “Un incontro nel quale il Comune di Gallipoli” ha esplicitato il sindaco, “si è fatto carico di  ottemperare ad alcuni precisi impegni e tanto la riunione con gli operatori turistici quanto il Consiglio comunale di mercoledì prossimo discendono proprio dalla volontà di mettere nero su bianco gli accordi  presi con il prefetto Perrotta”. Alcuni argomenti in discussione nell’assise civica infatti (il Piano del  parco e il Piano di zonizzazione acustica su tutti) rappresentano, secondo quanto comunicato in queste ore da palazzo Balsamo,  le prime risposte che l’esecutivo intende dare nell’attività di  programmazione della stagione balneare. Anche perché la relativa  approvazione consentirebbe di dare riscontri, tra gli altri, alla problematica dei parcheggi, definita nel corso dell’incontro dal presidente provinciale di Federbalneari, Mauro  Della Valle, come il “principale e primario problema dei gestori dei lidi e degli operatori balneari”. 

E senza dimenticare tra l’altro che, nel corso dell’incontro col prefetto Giuliana Perrotta, si è già stabilito di consentire l’attività di intrattenimento dei lidi “after evening” soltanto in 4-5 serate preventivamente individuate e  inserite nel cartellone estivo promosso dal Comune. “La linea indicata  dalla Prefettura è quella che intende attuare l’amministrazione comunale” ha spiegato sempre nel corso dell’incontro il sindaco Errico. E lo stesso primo  cittadino, rimarcando come l’amministrazione di Gallipoli sia stata in prima linea, in questi mesi, nel sottoscrivere i protocolli sulla legalità  proposti dalla Prefettura, ha altresì spiegato quali sono gli altri  intendimenti che si intendono realizzare nella prossima stagione estiva. “Introdurremo la Ztl nella Baia Verde, per garantire maggiore ordine e contrasto al traffico” ribadisce Errico, “implementando l’organico dei vigili urbani, mentre a livello programmatico non saranno promossi eventi ad agosto per non congestionare ulteriormente un periodo già di  per sé affollato”. Per quanto riguarda gli interventi registrati da parte dei partecipanti, in molti hanno puntato il dito contro la scarsa presenza dei controlli, da  parte delle forze dell’ordine, sul sottomercato degli abusivi, specie  lungo la litoranea, mentre per Federbalneari, sempre Mauro Della Valle, ha manifestato l’intenzione di proporre un protocollo d’intesa più stringente dello scorso anno, come già fatto di recente a Porto Cesareo.  Il sindaco Errico si tale circostanza ha tuttavia sottolineato “che non s'intende derogare in alcun  modo agli accordi presi con la dottoressa Perrotta. E tale documento dovrebbe comunque e necessariamente passare dalla valutazione e dall’approvazione del prefetto”. La riunione si è così conclusa con un aggiornamento a dopo il consiglio comunale del 19 marzo, nel quale le  varie categorie ed associazioni presenteranno all’amministrazione proposte, idee e progetti per la prossima stagione estiva. All’incontro oltre al  sindaco Errico ed agli assessori al completo, hanno preso parte Mauro Della Valle, presidente di Federbalneari-Assobalneari Salento, Maurizio Pasca presidente del Silb, Vito Vergine, presidente del Sib, Stefan Carlino degli operatori turistici di Gallipoli, nonché i presidenti delle associazioni di quartiere, Baia Verde e Conca d’Oro, della Consulta civica, delle associazioni di b&b, del centro storico e del “Borgo Nuovo”, rappresentanti della  Confcommercio ed operatori del settore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano contro il caos estivo, nuove regole e la musica “ridotta” nei lidi

LeccePrima è in caricamento