rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Gallipoli Gallipoli

Piano estivo, il Comune cerca i parcheggi. Musica nei week end per pub e locali

L’amministrazione Errico cerca di accelerare i tempi dopo la crisi per fronteggiare le emergenze estive. Avviso per reperire le aree private da destinare a parcheggio a pagamento nei pressi dei lidi. Ordinanza per gli orari dei locali. In arrivo Ztl alla Baia Verde e vigili stagionali

GALLIPOLI –  Corsa contro il tempo per fronteggiare le emergenze estive in riva allo Ionio. E dopo i ritardi nella stesura del Piano estivo frenato anche dalla crisi amministrativa che ha interessato Palazzo Balsamo si cerca una nuova accelerata. Il decongestionamento del traffico e della sosta lungo le direttrici che portano al mare sarà ancora una volta il passo decisivo per frenare il caos generalizzato dell’estate gallipolina.

In tale direzione la giunta comunale del sindaco Francesco Errico nei giorni scorsi ha dato il via libera all’istituzione delle aree di parcheggio stagionali e si è proceduto anche con la pubblicazione, dal 12 giugno scorso, del relativo avviso esplorativo destinato ai privati per reperire sia sul litorale sud (dalla zona che dal Lido san Giovanni porta sino al canale dei Samari e di punta Pizzo) sia sul litorale nord tra Rivabella, Padula Bianca e Lido Conchiglie, i terreni privati da destinare a parcheggio a pagamento da integrare con le aree di sosta pubblica e le strisce blu a pagamento. C’è tempo sino al prossimo 25 giugno per far pervenire le proprie istanze e la documentazione che sarà vagliata dagli uffici comunali e dalla giunta e che decreterà l’autorizzazione per l’attivazione, sino al prossimo 15 di settembre, delle aree di sosta private in prossimità del litorale e degli stabilimenti balneari.    

Sul versante del traffico sono già da tempo adottati i provvedimenti che riguardano la viabilità a senso unico sulla litoranea sud, dal Lido San Giovanni sino al canale dei Samari e la chiusura al traffico veicolare del centro storico. Da luglio tornerà anche la Ztl nella Baia Verde sino a tutto il mese di agosto con circolazione consentita solo nel perimetro esterno della marina e accesso e sosta all’interno garantita solo a proprietari ed affittuari muniti di pass. Presto saranno attivi i presidi sanitari che oltre al pronto soccorso dell’ospedale prevedono ambulanze del 118 nella zona del lido San Giovanni e della Baia Verde e un presidio nel centro storico.

Maggiori controlli della polizia locale per viabilità, abusivismo e inquinamento acustico saranno garantiti con le assunzioni di diciotto vigili stagionali a dar manforte all’organico del comando di via Pavia, scaglionati tra fine luglio, agosto e settembre, con la postazione fissa attiva del centro storico e l’uso anche di mezzi elettrici e biciclette. Per i controlli sulle strade carabinieri, polizia e finanza attendono i rinforzi degli organici come promesso anche lo scorso anno dal prefetto e del ministero dell’Interno. Il Comune ha anche stipulato una convenzione con gli operatori turistici per mettere a disposizione dei “rinforzi” delle forze dell’ordine degli alloggi gratuiti. Nella speranza che i rinforzi sperati arrivino poi sul territorio. Nel contempo sono già partite le operazioni “Estate Sicura” ad opera del comando provinciale e della compagnia locale dei carabinieri e l’operazione “Mare Sicuro” riproposta in ogni stagione dalla capitaneria di porto.   

Sul versante dei decibel selvaggi e della regolamentazione della movida in attesa di disciplinare l’attività e le feste in spiaggia, in lidi e stabilimenti balneari del litorale, è entrata in vigore l’ordinanza sugli orari riguardanti le attività di pubblico spettacolo per discoteche, bar e locali gallipolini. E sino al 30 settembre il provvedimento firmato dal sindaco Francesco Errico mette mano alle norme che disciplinano l’apertura e la disciplina di tutte le altre attività che prevedono spettacoli, intrattenimento e musica e divertimento in tutte le attività commerciali e i locali non riconducibili a stabilimenti sulla spiaggia o scogliera. La nuova ordinanza comunale fissa l’apertura inderogabile dalle 19,30 e sino alle 4 del mattino per tutte le discoteche, sale da ballo, e i luoghi all’aperto autorizzati e attrezzati con impianti appositamente destinati a spettacoli o intrattenimenti e con le strutture apposite per lo stazionamento.

Negli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande e nelle strutture assimilabili (bar, pub, ristoranti, trattorie e locali) su tutto il territorio comunale le attività di pubblico spettacolo, trattenimento musicale o danzante (concertini dal vivo, impiego di disc jockey) sono consentite sino all’1,30 e solo nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dal 1 giugno al 30 settembre. L' attività musicale è sospesa inoltre dalle 14 alle 16,30. E' fatto divieto assoluto di utilizzo di vocalist durante lo svolgimento di tutte le tipologie di manifestazioni musicali e intrattenimenti danzanti, per tutto il periodo di validità del provvedimento. L'attività di semplice diffusione musicale è consentita fino alle 24 con interruzione della musica sempre dalle 14 alle 16,30. Vige sempre l’obbligo del rispetto dei limiti acustici e dove necessario eseguire i lavori di insonorizzazione previsti per legge e per frenare l’inquinamento sonoro.

Rimane in auge il giro di vite che di fatto ha bloccato già lo scorso anno le attività di intrattenimento notturno degli stabilimenti balneari (con chiusura dei lidi e della vendita degli alcolici alle 21,30 con deroga di mezz’ora per le operazioni di deflusso e sistemazione) evitando di trasformare le spiagge in vere e proprie discoteche a cielo aperto. Solo dopo il confronto tra il sindaco Errico, la Prefettura e le associazioni di categoria dei balneari sarà stilata l’apposita ordinanza che dovrebbe prevedere le serate in deroga per eventi e party musicali tra la fine di luglio e il mese di agosto anche per i lidi nei quali sforare il limite di orario di chiusura delle 22, e nelle quali fare musica e intrattenimento sempre entro e non oltre l’1,30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano estivo, il Comune cerca i parcheggi. Musica nei week end per pub e locali

LeccePrima è in caricamento