rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Si riaccende il dibattito / Gallipoli

Piazza Tellini, proposto nuovo progetto di restyling. Confronto con la consulta civica

Il Comune ha già varato un piano di riqualificazione con un progetto da 500 mila euro per l’ammodernamento della piazza, ma si affaccia una nuova ipotesi grazie all’idea lanciata dall’architetto greco Kyrkitziotis e caldeggiata dai commercianti

GALLIPOLI - La posizione dell’amministrazione comunale era stata esplicitata nel corso di una delle ultime sedute del consiglio comunale ed era stato lo stesso sindaco Stefano Minerva in risposta ai rilievi mossi  dal consigliere del gruppo “Cantiere 73014”, Matteo Spada, a far presente che progetto di riqualificazione di Piazza Tellini è in itinere, ma non ancora concluso definitivamente. E quindi l’amministrazione non disdegna di valutare possibili soluzioni alternative o integrative a quanto già approvato dalla giunta comunale.

In tale direzione potrebbe tornare utile un bel progetto realizzato da un professionista di origini greche, l’architetto Costantino Kyrkitziotis, legato da decenni alla terra gallipolina, che proprio in questi giorni ha fatto sapere di aver realizzato una idea progettuale relativa proprio alla riqualificazione dell’area centrale del corso Roma che comprende la piazza antistante la chiesa del Sacro Cuore di Gesù e, sul versante opposto, il monumento dei caduti e l’area di viale Bovio sino al piazzale della stazione.

Un progetto che è pronto per essere messo a disposizione da subito dell’amministrazione e degli uffici comunali per implementare il programma già avviato dal Comune con un intervento per 500 mila euro già licenziato positivamente dall’esecutivo di Palazzo Balsamo e inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche.

Un nuovo progetto caldeggiato anche dall’associazione dei commercianti e imprenditori di Gallipoli e sul quale, proprio in queste ore, si confronta anche la Consulta civica di partecipazione che è stata convocata dal presidente Felice Stasi per un incontro monotematico con i referenti dell’associazione dei commercianti inerente proprio i lavori di ammodernamento di piazza Tellini.                 

“L’ipotesi suggerita dall’architetto Kyrkitziotis che da quello che ha realizzato ha fatto trasparire tutto l’amore per la città di Gallipoli” commentano dal direttivo dell’associazione dei commercianti, “potrebbe essere l’inizio di un grande progetto di riqualificazione di Corso Roma. Bisogna ricordare che una piazza è di tutti i cittadini, ed è con loro che un eventuale progetto andrebbe condiviso. Anche la consulta civica sull’argomento ha inteso approfondire e prendere posizione”.

CONSULTA-696x522      

La nuova idea progettuale

“Ho saputo che ultimamente l’amministrazione locale ha cercato idee per l’abbellimento e la risistemazione della piazza Tellini e mi è venuta la voglia di esprimere anche io una opinione sul argomento“ spiega  l’architetto Costantino Kyrkitziotis, che dopo una lunga analisi delle abitudini e le scelte urbanistiche della città bella entra nel merito della nuova idea progettuale che ha messo a disposizione della valutazione della città e dell’amministrazione pubblica.

E si riaccende dunque il dibattito sulle scelte e un’idea condivisa con la cittadinanza sulla quale gettare le basi per i lavori della piazza principale del borgo gallipolino.

“Almeno per l’area che circonda la piazza propongo una zona pedonale protetta e con una bella pavimentazione di pietra locale ma non solo” spiega l’architetto esibendo i suoi disegni progettuali, “e per far diventare piazza questo ampio spazio, tra la chiesa e la stazione, va inserita un po’ di architettura funzionale e non solo del povero verde da giardiniere”.

Il rendering del progetto per Piazza Tellini

“Per questo compito ho proposto e disegnato anche un colonnato da realizzare in pietra leccese e con pergolato con illuminazione nascosta” continua Kyrkitziotis, “il pergolato è un elemento famigliare alle architetture del mediterraneo e del Sud Italia, è funzionale per quei mesi caldissimi che caratterizzano Gallipoli e crea anche un senso di giardino o balcone curato della città”.

“Nel nostro caso il colonnato unifica lo spazio oltre l’asse della strada principale, ma indirizza anche l’occhio verso gli elementi importanti dello spazio. La chiesa, il monumento e la stazione sono gli elementi cardine di questo spazio” conclude l’architetto ellenico, “ma si può accettare che un monumento poggia su un piano inclinato e disordinato come figura adesso e non orizzontale e pulito. Ma il resto dello spazio come viene utilizzato? Basta un misero girotondo per dare la sensazione che quella è un’area gioco per bambini? Non è forse meglio creare una specie di teatrino sfruttando i dislivelli per poter giocare di giorno i bambini e magari la sera suonare una orchestrina per i nostalgici di altri tempi ed ospitare eventi? Tutto il resto parla da solo nei miei disegni fatti per l’amore a Gallipoli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Tellini, proposto nuovo progetto di restyling. Confronto con la consulta civica

LeccePrima è in caricamento